Entesopatia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Entesopatia
Specialitàreumatologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
MeSHD000070676

Per entesopatia in campo medico si intende qualunque alterazione artritica di un'entesi

Definizione di entesi[modifica | modifica wikitesto]

L'entesi (chiamata anche giunzione osteotendinea) è l'inserzione di un tendine o legamento ad un osso. Essendo composta da molti ricettori nervosi, si possono osservare facilmente manifestazioni dolorose legate ad una sua disfunzione.

Tipologia[modifica | modifica wikitesto]

Esistono diversi tipi di entesopatia, fra cui:

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

Ogni tipo di trauma o infiammazione a carico dell'entesi comporta un'entesopatia. La possono provocare alcune malattie endocrine e metaboliche e anche alcuni tipi di farmaci. Per quanto riguarda le forme localizzate, esse sono più diffuse fra gli atleti, e i nomi delle infiammazioni tipiche prendono il nome dall'attività svolta (esempio il gomito del tennista).

Sintomatologia[modifica | modifica wikitesto]

Fra i sintomi e i segni clinici si riscontrano edema e sclerosi reattiva.

Terapia[modifica | modifica wikitesto]

La somministrazione farmacologica di FANS risulta essere il trattamento di scelta.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina