Enea Becheroni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Busto di Giuseppe Pianigiani (1849)

Enea Becheroni (Siena, 1819Livorno, 9 giugno 1855) è stato uno scultore italiano.

Produzione artistica[modifica | modifica wikitesto]

A Siena realizzò alcuni busti per la Sala del Risorgimento del Palazzo Pubblico, ora sede del Museo civico[1][2], e lavorò nel 1848 al restauro della Cappella di Piazza[3].

Gli vennero inoltre commissionati due lavori in memoria dell'ingegnere Giuseppe Pianigiani: un busto da collocare nella Sala del Concistoro del Palazzo Pubblico e un monumento per la chiesa di San Domenico, iniziato dal Becheroni poco prima di morire e concluso da Tito Sarrocchi, costituito da un basamento con tre bassorilievi allegorici della Fisica, della Meccanica e dell'Architettura, sul quale si trova la statua a figura intera del Pianigiani[4][5][6].

Morto in giovanissima età, la sua lapide sepolcrale venne eseguita dallo stesso Sarrocchi[7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Toscana, Touring Club Editore, 1997, p. 511, ISBN 88-365-0948-7.
  2. ^ Sala del Risorgimento, su http://www.comune.siena.it/. URL consultato il 9 settembre 2014.
  3. ^ Cappella di Piazza, su http://www.sienaguidavirtuale.it/. URL consultato il 9 settembre 2014.
  4. ^ Giuliano Catoni, Un Treno Per Siena - La Strada Ferrata Centrale Toscana Dal 1844 Al 1865, Betti editrice, 2009, p. 272, ISBN 978-88-7576-1561.
  5. ^ Busto ritratto di Giuseppe Pianigiani, su CulturaItalia. URL consultato il 9 settembre 2014.
  6. ^ Monumento funebre, su CulturaItalia. URL consultato il 9 settembre 2014.
  7. ^ Monumento sepolcrale di Enea Becheroni, su CulturaItalia. URL consultato il 9 settembre.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàULAN: (EN500050767