Empedocle (vulcano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Empedocle
StatoItalia Italia
RegioneSicilia Sicilia
ProvinciaAgrigento Agrigento
Altezza-8 m s.l.m.
CatenaCampi Flegrei del Mar di Sicilia
Ultima eruzione1867
Ultimo VEI0 (hawaiana)
Codice VNUM211070
Coordinate37°09′49″N 12°43′07″E / 37.163611°N 12.718611°E37.163611; 12.718611Coordinate: 37°09′49″N 12°43′07″E / 37.163611°N 12.718611°E37.163611; 12.718611
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Sicilia
Empedocle
Empedocle

Empedocle è un vulcano sottomarino situato nella catena dei Campi Flegrei del Mar di Sicilia circa 40 km (22 nmi) al largo di Capo Bianco in Sicilia.

Toponimo[modifica | modifica wikitesto]

È stato battezzato Empedocle, dal nome del filosofo e naturalista siceliota. Secondo il mito greco infatti Empedocle si gettò a capofitto nel cratere dell'Etna, per scoprire il segreto della sua attività eruttiva. Il suo corpo sarebbe stato in seguito restituito dal mare al largo della costa siciliana.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La scoperta del vulcano è avvenuta nel corso di una crociera oceanografica nata col proposito di realizzare un documentario scientifico-divulgativo su quella che fu l'Isola Ferdinandea, la mitica «isola che scappò via», emersa dal mare di fronte a Sciacca nel giugno del 1831 e inabissatasi pochi mesi dopo[1], mentre era in corso una disputa per il suo possesso fra il Regno delle Due Sicilie, Regno Unito e Francia. La spedizione era finalizzata all'effettuazione di riprese e campionamenti con tecnologie avanzate sullo stato dell'Isola Ferdinandea, oggi ridotta a un banco vulcanico sottomarino che si innalza fino a 6-7 metri sotto il livello del mare ed ancora molto attivo sotto il profilo delle emissioni di gas.

La scoperta del vulcano Empedocle, che i trova nei cosiddetti Campi Flegrei del Mar di Sicilia, evidenzia che, in realtà, l'isola Ferdinandea costituiva (con i vicini banchi "Terribile" e "Nerita") uno dei coni accessori di Empedocle, un edificio vulcanico paragonabile all'Etna per larghezza della base. Secondo Giovanni Lanzafame, dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, la struttura vulcanica di Empedocle si aggira intorno ai 400 metri di profondità, con una base lunga 30 km per 25 km.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]