Emilio Giannelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Emilio Giannelli (Siena, 25 febbraio 1936) è un disegnatore e vignettista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Siena nella Contrada del Drago da Fernando e Elena Falaschi, figlia di Enrico Falaschi[1], sindaco di Siena alla fine del XIX secolo e poi deputato del Regno. È stato principe delle Feriae Matricularum della goliardia senese nel 1960. Aveva una sorella, Ernesta, e un fratello, Enrico (ex priore della contrada), morti nel 2018.

Avvocato all'ufficio legale del Monte dei Paschi di Siena, ex direttore generale della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, e disegnatore per passione, viene chiamato da Giorgio Forattini a collaborare all'inserto satirico del quotidiano La Repubblica. Collabora con il quotidiano romano fino al 1991, quando passa al Corriere della Sera, di cui oggi è il vignettista di punta.

Ha collaborato inoltre con periodici quali Epoca, L'espresso, Panorama.

È l'autore del drappellone per il Palio di Provenzano del 2018, vinto proprio dalla sua contrada.

Raccolte di vignette pubblicate[modifica | modifica wikitesto]

Con Arnoldo Mondadori Editore
  • Fratelli d'Italia (1985)
  • Scherza coi santi (1986)
  • Visti da dietro (1987)
  • Contropelo (1988)
  • I preziosi ridicoli (1989)
  • Gli inaffondabili (1990)
  • Alla faccia loro (1991, Corriere Delle Sera)
  • Gli uomini che disfecero l'Italia (1992)
Con Rizzoli Editore
  • Senza Parole (1993)
  • In fondo a destra (1994)
  • Servo Vostro (1995)
Con Baldini Castoldi Dalai editore
  • Olivolì Olivolà (1996)
  • Cacciaballe (1997)
Con Marsilio Editori
  • La bombetta (2002)
  • Bushetto (2003)
  • Il re sola (2004)
  • Ricchi, Ricucci & Company (2005)
  • Giocondo (2006)
  • La cesta (2007)
  • Il mago Merlino (2008)
  • Meno male che Silvio c'è (2009)
  • La banda larga (2010)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN55298562 · ISNI (EN0000 0000 8384 1868 · SBN IT\ICCU\CFIV\021855 · LCCN (ENn85301510 · GND (DE13209505X · BNF (FRcb125001802 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n85301510
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie