Elezioni parlamentari in Marocco del 2002

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le elezioni parlamentari in Marocco del 2002 si sono tenute il 27 settembre. Le elezioni, con una partecipazione del 52%, vedono quattro partiti quasi in parità per numero di seggi (su 325).

Il quadro politico si complica vista la presenza in parlamento di ben 22 partiti politici. I grandi sconfitti sono l'Unione costituzionale (UC), il Movimento Popolare (MP) e il Movimento democratico e sociale (MDS), a vantaggio soprattutto di Istiqlal (PI) e del Partito per la Giustizia e lo Sviluppo (PJD), con uno spostamento in senso conservatore.

Il governo è stato affidato a Driss Jettou (indipendente), sostenuto dall'Unione Socialista delle Forze Popolari (USFP), dall'Istiqlal (PI), dal Raggruppamento Nazionale degli Indipendenti (RNI) e dal Partito del Progresso e del Socialismo (PPS).

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Partito Voti % Seggi +/-
Unione Socialista delle Forze Popolari 15,38 50 -7
Istiqlal 14,77 48 +16
Partito per la Giustizia e lo Sviluppo 12,92 42 +33
Raggruppamento Nazionale degli Indipendenti 12,62 41 -5
Movimento Popolare 8,31 27 -13
Movimento nazionale popolare 5,54 18 -1
Fronte delle Forze Democratiche 3,69 12 +3
Partito Nazionaldemocratico 3,69 12 +2
Partito del Progresso e del Socialismo 3,38 11 +2
Unione Democratica 3,08 10 Nuovo
Movimento democratico e sociale 2,15 7 -25
Partito Al Ahd 2,00 5 Nuovo
Partito Socialdemocratico 1,85 6 +1
Alleanza delle libertà 1,00 4 Nuovo
Partito delle Riforme e dello Sviluppo 1,00 3 Nuovo
Partito dell'Unità Socialista di Sinistra 1,00 3 Nuovo
Partito Liberale 1,00 3 Nuovo
Forza Cittadina 1,00 2 Nuovo
Partito dell'Ambiente e dello Sviluppo 1,00 2 Nuovo
Partito Democratico dell'Indipendenza 0,62 2 +1
Congresso Nazionale Ittihadi 0,01 1 Nuovo
Totale 100 325
Source: Nohlen, Maghreb Arabe Presse et al.

Note[modifica | modifica wikitesto]