Effatà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Effatà Editrice)
Effatà editrice
StatoItalia Italia
Fondazione1995 a Cantalupa
Fondata daGabriella Segarelli[1] e Paolo Pellegrino
Sede principaleCantalupa
SettoreEditoria
ProdottiLetteratura accademica, religiosa, psicologica e didattica
Sito web

Effatà è una casa editrice italiana costituita nel 1995[2], che si occupa prevalentemente di letteratura psicologica, religiosa[3], didattica e accademica. Nel 2015 pubblicava circa 60 nuovi titolo all'anno[4].

Il nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Effatà significa in ebraico apriti[5] e fu la parola usata da Gesù Cristo per operare la guarigione di un sordomuto.[6] Venne scelto ispirandosi a una lettera indirizzata negli anni Novanta del Novecento ai mass media dal cardinale Carlo Maria Martini (a quei tempi arcivescovo di Milano) invitandoli ad avere come proprio fine quello di aprire la mente e il cuore[7].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Stand dell'editore al Salone internazionale del libro 2016

La casa editrice fu fondata nel 1995 a Cantalupa da Gabriella Segarelli e Paolo Pellegrino. L'azienda si è caratterizzata fin dall'origine per una impostazione cattolica che ha mantenuto negli anni[8]. La casa editrice cha pubblicato più di 1000 titoli[9][4], alcuni dei quali pubblicati in traduzione in dodici paesi[10] e distribuiti attraverso i principali canali.

Nell'estate 2017 ha suscitato una aspra polemica la distribuzione a numerosi adolescenti impegnati in attività estive di matrice cattolica di Ti amo. La sessualità raccontata agli adolescenti, un testo di Paolo Gariglio edito da Effatà ma ormai fuori catalogo. Il Coordinamento Torino Pride denunciò pubblicamente il libro come intriso di omofobia e chiese di interromperne la distribuzione, sollecitando anche una presa di posizione delle istituzioni locali.[11]

L'editore ha partecipato ad alcuni eventi internazionali come la Fiera internazionale del Libro di Torino[12], la Frankfurter Buchmesse[13] e la fiera della piccola e media editoria di Roma Più libri più liberi.[14]

Attività editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Le varie collane nelle quali si articola la produzione editoriale di Effatà si concentrano principalmente sui temi legati a famiglia, comunicazione, psicologia, problematiche della coppia, spettacolo; spiritualità, strumenti di studio.[4]

Effatà Editrice ha in particolare pubblicato l'Edizione Nazionale delle opere di San Giuseppe Cafasso e sono in corso di pubblicazione gli inediti del cardinal Michele Pellegrino.

Pubblica inoltre la collana «Studi giudaici».

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le grandi donne del Piemonte, pagina 181; Michele Florio, ed. Piazza, anno 2004
  2. ^ Effatà: un tè per festeggiare i 20 anni di pubblicazioni , scheda sul sito dell'Arcidiocesi di Torino, vedi www.torino.chiesacattolica.it
  3. ^ Piccoli editori alla riscossa "Oltre i libri c'è tanto di più", Stefania Parmeggiani, articolo del 28 dicembre 2015 su La Repubblica, vedi ricerca.repubblica.it
  4. ^ a b c Effatà compie 20 anni, in Leggere : tutti - Mensile del libro e della lettura, 16 novembre 2015. URL consultato il 6 marzo 2018.
  5. ^ Terra Santa e Santiago, viaggi con Effatà, articolo su Famiglia Cristiana del 17 maggio 2013, vedi www.famigliacristiana.it
  6. ^ cfr. Vangelo secondo Marco, 7,31-37
  7. ^ Alessandra Rotondo, Effatà. Libri (e viaggi) per aprire il cuore e la mente, in Giornale della libreria, 26 giugno 2017.
  8. ^ L'editoria cattolica a “Più Libri Più Liberi”, in InTerris, 8 dicembre 2017. URL consultato il 7 marzo 2018.
  9. ^ A marzo 2018 risultano 1063 titoli censiti dall'OPAC (cfr. Ricerca: Editore = Editore = Effatà (parole in AND) » Luogo di pubblicazione = Cantalupa, Catalogo del Servizio Bibliotecario Nazionale.
  10. ^ Collaborazioni, Confraternita della Misericordia. URL consultato l'8 marzo 2018.
  11. ^ Maria Teresa Martinengo, “Quel libretto omofobo non vada in mano agli adolescenti”, in La Stampa, 24 luglio 2017. URL consultato il 6 marzo 2018.
  12. ^ Luca Rolandi, Voci dal Salone, il contatto con chi legge è fondamentale, in La Voce e il Tempo, 13 maggio 2016. URL consultato l'8 marzo 2018.
  13. ^ (EN) AA.VV., Frankfurter Buchmesse, ICE / Associazione Italiana Editori, 2006, pp. 16. URL consultato l'8 marzo 2018.
  14. ^ Più libri più liberi, Comune di Roma.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria