Edipo a Colono (Zingarelli)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Edipo a Colono
GenereOpera lirica
MusicaNicola Antonio Zingarelli
LibrettoSimeone Antonio Sografi
Fonti letterarieSofocle, Edipo a Colono
Attidue
Prima rappr.26 dicembre 1802
TeatroLa Fenice di Venezia
Personaggi

Edipo a Colono è un'opera lirica di Nicola Antonio Zingarelli su libretto di Simeone Antonio Sografi.

Fu rappresentata per la prima volta il 26 dicembre 1802 al Teatro La Fenice di Venezia.

Ricalca gli stilemi della scuola napoletana, di cui l'autore fu uno dei principali esponenti.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Ruolo Registro vocale del primo interprete Cast della prima, 16 dicembre 1802
Creone,[1] re di Tebe, zio/cognato di Edipo basso Luigi Zambelli
Antigone, figlia di Edipo soprano Luigia Calderini
Teseo, re di Atene soprano castrato Andrea Martini, "il Senesino"
Edipo, fuggitivo ex-re di Tebe tenore Matteo Babini

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b nel quadro iniziale dei personaggi riportato sul libretto il nome del personaggio è indicato come "Cleone", ma nel corpo del libretto stesso esso è sempre scritto "Creone", che è evidentemente un diverso modo di rendere la più comune traduzione dal greco del nome del cognato/zio di Edipo, Creonte. Cfr. in proposito la tesi di dottorato presso la Facoltà di Filosofia dell'Università di Heidelberg: (DE) Katharina Kost, Das tragico fine auf venezianischen Opernbühnen des späten 18. Jahrhunderts, novembre 2004, p. 306, nota n. 28 (accessibile gratuitamente on-line nell'Archiv.ub dell'Università)
Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica