Ecocentrismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'ecocentrismo è una corrente filosofica nata alla fine del XX secolo, e si fonda sullo sviluppo sostenibile dell'ambiente e dei beni liberi per le generazioni future. Questa filosofia si basa sulle azioni e i pensieri razionali dell'individuo ( uomo ) che devono concentrarsi esclusivamente nell'ambiente , nella sua cura e nella sua conservazione .

L'ecocentrismo espone un amore per la natura come essere astratto totale e indissolubile inoltre si relaziona con l'Ipotesi Gaia. Al contrario dell'antropocentrismo, del sensocentrismo e del biocentrismo, l'ecocentrismo si occupa di preservare gli ecosistemi e le specie viventi nel nostro pianeta. Uno dei rappresentanti dell'ecocentrismo è Pentti Linkola.

L'ecologismo ecocentrista si differenzia dell'ecologismo antropocentrista in che il primo dà priorità alla conservazione delle specie e degli ecosistemi sopra la conservazione degli individui -inclusi gli esseri umani-, invece, il secondo dà priorità all'essere umano sopra la conservazione delle specie e degli ecosistemi, difendendo la conservazione di questi perché benefica per gli esseri umani.

Vedere anche[modifica | modifica wikitesto]