Dov'è mio figlio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dov'è mio figlio
PaeseItalia, Germania
Anno2000
Formatofilm TV
Generedrammatico, avventura
Durata83 min
Lingua originaleitaliana
Crediti
RegiaLucio Gaudino
SoggettoMassimo Torre
SceneggiaturaMassimo Torre
Interpreti e personaggi
ProduttoreTPI
Prima visione
Data20 marzo 2000

Dov'è mio figlio è un film per la TV del 2000 diretto da Lucio Gaudino.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sharon, una donna di origine italiana, sta collaborando alla campagna elettorale di suo marito Ellis Cameron, per diventare sindaco di Miami; suo figlio Tommy, un bambino di dieci anni, viene però rapito durante una convention elettorale con molti profughi cubani: i rapitori chiedono che Cameron si ritiri dalla campagna elettorale. Il mondo sembra crollare addosso a Sharon, in gran segreto decide di volare a Cuba dove ha saputo che è stato portato suo figlio. All'Avana Sharon incontra Carlos, un giornalista tedesco che lavora da molti anni sull'isola come interprete e la cui vita è stata distrutta da un incidente stradale in cui sono morti la moglie e il figlio. Carlos e Sharon sono attratti subito uno dall'altro, Carlos è molto colpito dal coraggio della giovane donna e dopo qualche esitazione iniziale decide di aiutarla: insieme vanno alla ricerca di Tommy, trovandosi ad attraversare situazioni molto pericolose e finendo con l'innamorarsi. Dopo numerose avventure trovano Tommy e lo liberano, scoprendo che il bambino non è stato rapito dai cubani.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, una coproduzione italo tedesca cubana, è stato girato a Cuba nel 1999. È stato prodotto dalla Dap, dalla Taurus film e da Mediaset. È stato trasmesso per la prima volta in Italia da Rete 4 nel 2000.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema