Doppio bipolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Un doppio bipolo è un componente elettrico dotato di quattro ingressi, o poli (è quindi un quadripolo).

I poli sono accoppiati due a due, in modo tale che la corrente entrante in uno dei poli di una coppia sia uguale alla corrente uscente dal polo della stessa coppia. Le coppie di poli con questa caratteristica sono dette porte del doppio bipolo. In inglese i doppi bipoli sono chiamati two-port (due-porte), in modo analogo il bipolo, che ha una unica porta, nella terminologia inglese è detto one-port, cioè una-porta .

I doppi bipoli sono importanti sia da un punto di vista concettuale, sia per rappresentare i modelli circuitali dei transistor e degli amplificatori operazionali.

Doppi bipoli lineari[modifica | modifica wikitesto]

I doppi bipoli lineari, come tutti i componenti lineari, sono modelli approssimati di componenti reali che lineari non sono. Nel caso particolare dei doppi bipoli lineari resistivi (che oltre ad essere lineari non hanno una dipendenza dinamica dal tempo) si possono avere infinite rappresentazioni implicite e sei diverse rappresentazioni esplicite, tutte definite a partire dalle grandezze elettriche alle porte del doppio bipolo.

Rappresentazione implicita[modifica | modifica wikitesto]

Definita la coppia di vettori:

(dove si è omessa la dipendenza esplicita dal tempo per semplicità di notazione) il primo delle tensioni e il secondo delle correnti di porta, una generica relazione lineare implicita che definisce il doppio bipolo è:

con (matrici in campo reale due per due) definite a meno di una matrice costante moltiplicativa non singolare.

Rappresentazione esplicita R e G[modifica | modifica wikitesto]

Se è non singolare allora esiste e si può scrivere:

analogamente, se è non singolare, si può scrivere:

Queste due forme ricordano formalmente le relazioni costitutive di un resistore lineare. Le prime sono però relazioni vettoriali e non scalari (come invece nel caso del bipolo resistore): facendo dunque attenzione ad utilizzare nelle operazioni le regole dell'algebra lineare è possibile risolvere le equazioni dei circuiti che contengono doppi bipoli in modo analogo a come si risolvono quelle contenenti i bipoli semplici.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]