Donnano di Eigg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Donnano di Eigg e compagni

Martiri

Venerato da Chiesa cattolica, Chiesa ortodossa
Canonizzazione 11 luglio 1898 da Papa Leone XIII
Ricorrenza 17 aprile
Patrono di Eigg

Donnano di Eigg (... – 17 aprile 617) è venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Donnano di Eigg tradizionalmente è ritenuto originario dell'Irlanda. Fu un sacerdote cristiano, che contribuì alla evangelizzazione del Pitti nel nord-ovest della Scozia. Donnano raggiunse la Scozia attorno al 580 ed ha vissuto sull'isola Eilean Donan a cui diede il suo nome. Fondò un monastero sull'isola di Eigg al largo della costa occidentale della Scozia. Lui e 52 monaci furono massacrati dai predoni pagani mentre celebravano la solennità della Pasqua. La sua sepoltura sarebbe a Kildonan sull'isola di Arran.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Martirologio Romano il giorno dedicato al santo è il 17 aprile:

« Nell’isola di Eigg nelle Ebridi al largo della Scozia, santi Donnáno, abate, e cinquantadue compagni monaci, uccisi con il fuoco o con la spada dai pirati mentre celebravano la solennità della Pasqua. »
(Martirologio Romano)

Il culto è stato confermato l'11 luglio 1898 da Papa Leone XIII.

San Donnano è il santo patrono dell'isola di Eigg. Cappelle e chiese sono stati dedicati al santo in Scozia.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]