Discussione:Nosside

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Crystal Clear app ksirtet.pngQuesta voce rientra tra gli argomenti trattati dai progetti tematici sottoindicati.
Puoi consultare le discussioni in corso, aprirne una nuova o segnalarne una avviata qui.
Amphora olive-gathering BM B226 02.pngAntica Grecia
Crystal Clear app Login Manager.svgBiografie
Monitoraggio non fatto.svg
ncNessuna informazione sull'accuratezza dei contenuti. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla scrittura. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla presenza di fonti. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla presenza di immagini o altri supporti grafici. (che significa?)

Untitled[modifica wikitesto]

Nosside (Nossìs) nacque da nobile famiglia a Locri Epizefiri (nell'attuale Calabria), dove visse intorno al 300 a.C. Di lei restano undici epigrammi (più uno incerto) che toccano temi sepolcrali, votivi, epidittici. Nell'ambito della scuola peloponnesiaca Nosside si distiungue per l'ispirazione essenzialmente amorosa, legata al culto della Dea Afrodite e all'apprezzamento per la bellezza femminile, con un esplicito richiamo alla tradizione saffica; legata però alla vita della propria città, ne cantò anche le imprese, celebrando per esempio la vittoria dei concittadini sulle popolazioni locali dei Bruzzi.