Discussione:Carlo I d'Austria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Crystal Clear app ksirtet.png Questa voce rientra tra gli argomenti trattati dai progetti tematici sottoindicati.
Puoi consultare le discussioni in corso, aprirne una nuova o segnalarne una avviata qui.
Capitello modanatura mo 01.svg Storia
Crystal Clear app Login Manager.png Biografie
Monitoraggio fatto.svg La voce è stata monitorata per definirne lo stato e aiutarne lo sviluppo.
Ha ottenuto una valutazione di livello minimo (maggio 2010).
C Seri problemi relativi all'accuratezza dei contenuti. Importanti aspetti del tema non sono trattati o solo superficialmente. Altri aspetti non sono direttamente attinenti. Alcune informazioni importanti risultano controverse. Potrebbero essere presenti uno o più avvisi. (che significa?)
B Lievi problemi di scrittura. Qualche inciampo nello stile. Linguaggio non sempre scorrevole. Strutturazione in paragrafi adeguata, ma ancora migliorabile sotto alcuni aspetti. (che significa?)
B Lievi problemi relativi alla verificabilità della voce. Un aspetto del tema non è adeguatamente supportato da fonti attendibili. Alcune fonti andrebbero sostituite con altre più autorevoli. Il tema non è stabile e potrebbe in breve necessitare di aggiornamenti. (che significa?)
D Gravi problemi relativi alla dotazione di immagini e altri supporti grafici nella voce. Mancano molti file importanti per la comprensione del tema, alcuni essenziali. (che significa?)
Monitoraggio effettuato nel maggio 2010

Dubbio della neutralità di una sezione[modifica wikitesto]

Il paragrafo "morte" sembra poco neutrale

Zita raccoglieva una per una le ultime parole del suo sposo: «Adesso voglio dirti che ho sempre cercato di conoscere la volontà di Dio e di eseguirla nel modo più perfetto». «Io devo ancora soffrire tanto affinché i miei popoli si ritrovino ancora tra loro... Gesù, proteggi i nostri bambini... ma falli piuttosto morire che commettere un solo peccato mortale». «Gesù sia fatta la tua volontà». Pregavano insieme, Carlo e Zita, con il Rosario e le litanie alla Madonna. Cantavano il Te Deum in ringraziamento a Dio per la croce posatasi sulle loro spalle. E Carlo era morente! 1° aprile 1922. Il cappellano gli amministrò l’Unzione degli Infermi. Carlo volle avere vicino il figlioletto Ottone: «Desidero che veda come muore un cattolico». Il sacerdote espose il Santissimo Sacramento nella stanzetta. Carlo non finiva più di adorarlo: «Gesù, io confido in Te. Gesù, in Te vivo, in Te muoio. Gesù io sono tuo, nella vita e nella morte. Tutto come vuoi Tu». Il sacerdote gli diede la Comunione eucaristica, come Viatico per l’eternità. Il sovrano si raccolse sereno, ilare di un’intima gioia. Zita gli disse: «Carlo, Gesù, viene a prenderti». Rispose: «Oh sì, Gesù, vieni». Poi ancora: «Oh, Gesù, Gesù!». Erano le ore 12 e ventitré minuti. Carlo d’Austria, 35 anni appena, contemplava Dio. Il medico che lo curava, miscredente, esclamò: «Alla morte di questo santo, devo ritrovare la fede perduta». E si convertì. Da tutta l’isola vennero a rendergli omaggio. Ai funerali, lo seguirono 30 mila persone. Il 3 ottobre 2004, Papa Giovanni Paolo II, con la beatificazione in San Pietro a Roma, elevava alla gloria degli altari Carlo d’Asburgo, l’Imperatore che dal trono d’Austria, attraverso la via regale della Croce di Cristo, ha scalato la vetta più sublime: la santità. --80.181.134.60 (msg) 14:41, 3 ago 2010 (CEST) Edit: dimenticato di firmare

Solo poco neutrale? E' terribile.--Gspinoza (msg) 10:05, 3 ago 2010 (CEST)
Non volevo apparire troppo arrogante, ma sembra l'abbia scritto minimo un cardinale.--80.181.134.60 (msg) 14:41, 3 ago 2010 (CEST)

LA PARTE IN QUESTIONE è COPIATA DI SANA PIANTA DAL SITO /www.santiebeati.it/dettaglio/91648. lEGGERE PER CREDERE: SI TRATTA SOLO DI UN SANTINO AGIOGRAFICO.

Chissà perché quando si fa "agiografia laicista", per certi commentatori, tutto va bene. Quando invece è di stampo cattolico, ecco che, per quei commentatori, essa diventa ridicola ed arrogante. Per quei commentatori l'arroganza ed il ridicolo di parte anticattolica è una virtù per antonomasia. Per favore, smettetela di prendere in giro voi stessi e gli altri. Dopo secoli di promesse di felicità universale a condizione di eliminare Dio dall'orizzonte umano, il mondo non è affatto migliorato ma sta sempre peggio. Aprite gli occhi. L'ateismo è l'oppio dei popoli.

Al di là delle posizioni Religiose o fortemente Atee, rimane un dato storico il fatto che quelle frasi siano state pronunciate, quindi il paragrafo in questione rimane coerente e calzante; se Carlo era un fervente Cattolico (esagerato o no) non è una colpa del compilatore della sua biografia.

"Non volevo apparire troppo arrogante, ma sembra l'abbia scritto minimo un cardinale" Perchè un cardinale non potrebbe scrivere su wikipedia? "Se Carlo era un fervente Cattolico (esagerato o no) non è una colpa del compilatore della sua biografia" Perdonatemi... ma da quando essere cattolico è una colpa?? Già questa frase la dice lunga sull'orientamento laicista a anticattolico di wikipedia (o meglio della cricca che la domina). GP

Questa voce, pur di qualità mediocre, appare a noi italiani non neutrale perché purtroppo siamo ancora preda di furori forcaioli antiasburgici di origine tardo risorgimentale,laicista e massonica. Per certuni è un rospo indigesto da ingoiare quello d'un Asburgo proclamato beato, ma così è. Certo non era beato e men che meno santo il fedifrago Vittorio Emanuele III di Savoia Perché si deve provare stupore e incredulità di fronte alla biografia, documentata, del beato Carlo d'Asburgo ? Casomai si dovrebbe provare ammirazione per la sua virtù eroica! ! Alfredo Remedi

Frasi storiche pronunciate da un fervente cattolico ritenute non neutrali. Orientamento laicista e anticattolico di Wikipedia? Mah. Wikipedia ha cinque pilastri. Chi è che ha pure cinque pilastri? L'Islam. Siamo sicuri che Wikipedia è di orientamento laico? O pende da quella parte? Paolo Petronio


Dubbi sulla sezione "beatificazione" e sul suo reale impegno per la pace[modifica wikitesto]

Buongiorno, non sono uno storico e perdonate se questa mia prima modifica non e' corretta nella forma. Volevo segnalare una nota forse stonata, di cui mi ricrederei volentieri. Riprendo la frase "Della sua vita si ricorda il grande impegno affinché la guerra terminasse.". Non riesco a inquadrare questa forte intenzione di pace rispett agli eventi di Caporetto. E' provato che fu lui a richiedere l'intervento della Germania che con le famose 900 + 100 testate di Irpite a Caporetto fece sputare i polmoni ai fanti italiani ? E possibile che non ne sapesse nulla ? Certo il contenuto di quelle testate non venne rivelato dai tedeschi ai soldati austriaci, ma, possibile lui non potesse fermare quell'immenso massacro ? Si puo dire che cercasse la pace in un momento in cui il suo esercito, almeno sul fronte italiano, era allo stremo delle forze, e con il suo atto provoco' come sappiamo 100 mila tra morti e dispersi e 250 mila prigionieri che patirono le pene dell'inferno tra Mauthausen, Sigmundesberg, Celle, Grossen, etc etc etc orltre che la piena riapertura di una guerra ormai al termine ? Saluti, Angelo Dureghello --Spectrum70 (msg) 23:19, 5 feb 2017 (CET)