Diga di Sa Forada de s'Acqua

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Diga di Sa Forada de s'Acqua
StatoItalia Italia
RegioneSardegna Sardegna
ProvinciaSud Sardegna
Fiumerio S'Alluminu
Usopotabile,
irrigazione
ProprietarioRegione Sardegna
GestoreEnte acque della Sardegna
Inizio lavori1960
Inaugurazione1962
Tipomateriali sciolti di terra permeabile e pietrame
Superficie del bacino
14,6 ha
Volume del bacino
1,41 milioni di
Altezza(comprese fondamenta)
27,00 m
Lunghezza398,40 m
Coordinate39°32′14.97″N 8°58′16.5″E / 39.537493°N 8.971249°E39.537493; 8.971249Coordinate: 39°32′14.97″N 8°58′16.5″E / 39.537493°N 8.971249°E39.537493; 8.971249
Mappa di localizzazione: Italia
Diga di Sa Forada de s'Acqua

La diga di Sa Forada de s'Acqua è uno sbarramento artificiale situato nell'omonima località, in territorio di Furtei, provincia del Sud Sardegna.

L'opera è stata realizzata tra il 1960 e il 1962 su progetto esecutivo redatto dagli ingegneri Filippo Pasquini ed Ercole Luchini; venne collaudata il 9 marzo 1968.
La diga è di tipo a materiali sciolti di terra permeabile e pietrame, con manto di tenuta di materiali artificiali; interrompendo il corso del rio S'Alluminu dà origine all'omonimo lago; comprese le fondamenta ha un'altezza di 27 metri e sviluppa un coronamento di 398,40 metri a 190,50 metri sul livello del mare.
Alla quota di massimo invaso, prevista a quota 189, il bacino generato dalla diga ha una superficie dello specchio liquido di circa 15 ettari, mentre il suo volume totale è calcolato in 1,41 milioni di m³. La superficie del bacino imbrifero direttamente sotteso risulta di circa un chilometro quadrato.

L'impianto, di proprietà della Regione Sardegna, fa parte del sistema idrico multisettoriale regionale ed è gestito dall'Ente acque della Sardegna.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ente acque della Sardegna, Sa Forada de s'Acqua, su enas.sardegna.it, Regione Autonoma della Sardegna. URL consultato il 18 gennaio 2016.