Del Papa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Del Papa
Titolo originaleDu Pape
AutoreJoseph de Maistre
1ª ed. originale1819
1ª ed. italiana1821
Generesaggio
Sottogenereapologetica, teologia, filosofia politica
Lingua originale francese

« L’infallibilità nell’ordine spirituale, e la sovranità nell’ordine temporale, sono due parole perfettamente sinonime. »

(Del Papa)

Del Papa (Du Pape) è l'opera più celebre di Joseph de Maistre, edita a Lione nel 1819.

Pubblicato in piena Restaurazione, nel Del Papa de Maistre espone la dimensione teocratica del suo pensiero politico, sostenendo l'urgente necessità di ripristinare il primato e la funzione universale che il papato aveva avuto nel corso del Medioevo -si noti qui una comunanza con il pensiero di Novalis-, giacché unico potere superiore e infallibile, unico "arbitro" in grado di impedire alle monarchie stesse di degenerare in tirannidi e di ricostruire l'unità europea andata in frantumi prima con la Riforma protestante e poi con la Rivoluzione francese.

L'opera riscosse subito un grandissimo successo, tanto da avere cinquanta ristampe nel corso del XIX secolo. Inoltre è in essa presente il dogma dell'infallibilità papale, poi definito nel 1870 dal Concilio Vaticano I con la costituzione dogmatica Pastor Aeternus.

Edizioni italiane[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph de Maistre, Il Papa, note a cura di Jacques Lovie e Joannes Chetail, introduzione di Carlo Bo, Collana Classici, Rizzoli, Milano, I ed. novembre 1984; Collana Classici, BUR, Milano, 1995 ISBN 978-88-17-17027-7