Del Papa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Del Papa
Titolo originale Du Pape
Autore Joseph de Maistre
1ª ed. originale 1819
1ª ed. italiana 1821
Genere saggio
Sottogenere apologetica, teologia, filosofia politica
Lingua originale francese
« L’infallibilità nell’ordine spirituale, e la sovranità nell’ordine temporale, sono due parole perfettamente sinonime. »
(Del Papa)

Del Papa (Du Pape) è l'opera più celebre di Joseph de Maistre, edita a Lione nel 1819.

Pubblicato in piena Restaurazione, nel Del Papa de Maistre espone la dimensione teocratica del suo pensiero politico, sostenendo l’urgente necessità di ripristinare il primato e la funzione universale che il papato aveva avuto nel corso del Medioevo -si noti qui una comunanza con il pensiero di Novalis-, giacché unico potere superiore e infallibile, unico "arbitro" in grado di impedire alle monarchie stesse di degenerare in tirannidi e di ricostruire l’unità europea andata in frantumi prima con la Riforma protestante e poi con la Rivoluzione francese.

L'opera riscosse subito un grandissimo successo, tanto da avere cinquanta ristampe nel corso del XIX secolo. Inoltre è in essa presente il dogma dell'infallibilità papale, poi definito nel 1870 dal Concilio Vaticano I con la costituzione dogmatica Pastor Aeternus.

Edizioni italiane[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph de Maistre, Il Papa, note a cura di Jacques Lovie e Joannes Chetail, introduzione di Carlo Bo, Collana Classici, Rizzoli, Milano, I ed. novembre 1984; Collana Classici, BUR, Milano, 1995 ISBN 978-88-17-17027-7