Daily Record (Scozia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Daily Record
StatoRegno Unito Regno Unito
Linguainglese
Periodicitàquotidiano
Formatotabloid
Fondazione1895
SedeGlasgow
ISSN0956-8069 (WC · ACNP)
Sito webwww.dailyrecord.co.uk/
 

Il Daily Record è un quotidiano scandalistico con sede a Glasgow, in Scozia (Regno Unito). Viene pubblicato sei giorni alla settimana e il giornale "gemello" è il Sunday Mail. Come parte di Reach plc (già Trinity Mirror), ha una stretta parentela con il Daily Mirror britannico, con notizie di ambito nazionale riportate in entrambi i titoli.

Il Daily Record e tutti i giornali "a nord del confine" di proprietà di Reach plc si sono fusi in un'unica entità che, alla fine del 2011, comprendeva 300 giornalisti che lavoravano su 20 testate cartacee e 36 siti web.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Daily Record è stato fondato nel 1895. Il North British Daily Mail ha cessato la pubblicazione nel 1901 ed è stato quindi incorporato nel Daily Record, che è stato ribattezzato Daily Record and Mail. Lord Kemsley acquistò il giornale per 1 milione di sterline nel 1922, formando una società di controllo nota come Associated Scottish Newspapers Limited. La produzione fu trasferita da Renfield Lane a 67 Hope Street nel 1926.

Alle elezioni generali britanniche del 1970, il Daily Record e lo Scottish Daily Express erano "i due giornali scozzesi più venduti"[2]

Il Daily Record è stato acquistato dall'azienda Trinity Mirror nel 1999,[3] dalla proprietà di Robert Maxwell.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Terry Murden, Merger for all of Trinity Mirror’s Scots titles, su The Scotsman, 7 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 10 dicembre 2019).
  2. ^ David Butler e Michael Pinto-Duschinsky, The British General Election of 1970, United Kingdom, Palgrave Macmillan, 1971, p. 461, ISBN 9780333121429.
  3. ^ History, su Trinity Mirror (archiviato dall'url originale il 9 ottobre 2010).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria