Criterio di Nyquist

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando criterio di Nyquist per determinare la frequenza di campionamento, vedi teorema del campionamento.

In teoria dei sistemi il criterio di Nyquist determina la stabilità asintotica di un sistema dinamico in retroazione.

Il criterio afferma che, dato un sistema di controllo in retroazione avente funzione di trasferimento ad anello aperto G(jω)·H(jω), se P è il numero di poli instabili di tale funzione (aventi quindi parte reale positiva), il sistema complessivo è stabile se e solo se il diagramma di Nyquist della funzione d'anello aperto compie esattamente P giri in senso antiorario attorno al punto critico -1+ j*0.

Nel caso in cui la funzione d'anello abbia solo poli a parte reale negativa si ha il criterio di Bode che garantisce l'asintotica stabilità in assenza di giri intorno al punto critico.

Formulato nel 1932, discende direttamente dall'applicazione del criterio di Mikhailov (metodo grafico per la determinazione della stabilità di polinomi) ai denominatori della funzione d'anello, che a sua volta si basa sul principio dell'argomento.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controlli automatici Portale Controlli automatici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Controlli automatici