Cristoforo II di Baden-Rodemachern

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Cristoforo II
Margravio di Baden-Rodemachern
In carica1556 - 1575
PredecessoreTitolo creato
SuccessoreEdoardo Fortunato
NascitaBaden-Baden, 26 febbraio 1537
MorteRodemachern, 2 agosto 1575 (38 anni)
Casa realeCasa di Zähringen
PadreBernardo III, margarvio di Baden-Baden
MadreFrancesca di Lussemburgo-Ligny
ConsorteCecilia di Svezia
FigliEdoardo Fortunato
Cristoforo Gustavo
Filippo
Carlo
Bernardo
Giovanni Carlo

Cristoforo II di Baden-Rodemachern (Baden-Baden, 26 febbraio 1537Rodemachern, 2 agosto 1575) fu il primo margravio di Baden-Rodemachern. Era il secondo figlio del margravio Bernardo III di Baden-Baden e di Francesca di Lussemburgo.

Cristoforo II di Baden-Rodemarchen nacque a Baden-Baden il 26 febbraio 1537. Al raggiungimento della maggiore età, nel 1556, rinunciò al suo diritto su una parte del Baden-Baden a favore del fratello maggiore Filiberto in cambio di un'indennità annuale di 4000 fiorini. Ricevette inoltre Rodemachern come appannaggio e fondò quindi il ramo maggiore di Baden-Rodemachern.

Dal 1557 al 1561 fu nei Paesi Bassi, dove si unì alle campagne dell'esercito spagnolo. Nel 1564 si spostò in Svezia, dove sposò una sorella del re Erik XIV. Ritornò poi a Rodemachern, dove si costruì un palazzo e condusse una vita dispendiosa. Nel 1565, si recò a Londra, dove la regina Elisabetta I d'Inghilterra lo ricevette con onore. Tuttavia accumulò tanti debiti da essere costretto a farsi fornire dalla regina delle garanzie per poter lasciare il paese nel 1566. Nello stesso anno ereditò le signorie di Useldange, Pittingen e Roußzy.

Continuò a spendere troppo, mentre il suo paese soffriva dei disordini religiosi. I suoi debiti continuarono ad aumentare e tornò in Svezia, dove servì nell'esercito e combatté contro la Danimarca. Suo cognato, il re Giovanni III di Svezia lo infeudò dell'isola di Ösel.

Dopo diversi anni in Svezia, ritornò a Rodemachern, dove morì nel 1575. Gli successe suo figlio Edoardo Fortunato, che all'epoca era minorenne.

Matrimonio e figli

[modifica | modifica wikitesto]

Sposò l'11 novembre 1564 la principessa Cecilia di Svezia (6 novembre 1540 - 27 gennaio 1627), figlia del re Gustavo I di Svezia. Ebbero i seguenti figli:

  • Edoardo Fortunato (17 settembre 1565 - 18 giugno 1600), margravio di Baden-Rodemachern e successivamente di Baden-Baden
  • Cristoforo Gustavo (13 agosto 1566 - 18 gennaio 1609)
  • Filippo III (15 agosto 1567 - 6 novembre 1620), margravio di Baden-Rodemachern
  • Carlo (7 marzo 1569 - 1590)
  • Bernardo (dicembre 1570 - febbraio 1571)
  • Giovanni Carlo (1572 - 29 gennaio 1599), si unì ai Cavalieri ospitalieri
Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Karl I, margravio di Baden-Baden Jakob I, margravio di Baden-Baden  
 
Katharina von Lothringen  
Christoph I, margravio di Baden-Baden  
Katharina von Österreich Ernst I, duca di Stiria e Carinzia  
 
Cimburgis von Masowien  
Bernhard III, margravio di Baden-Baden  
Philipp II, conte di Katzenelnbogen Philipp I, conte di Katzenelnbogen  
 
Anna von Württemberg  
Ottilia von Katzenelnbogen  
Ottilie von Nassau-Dillenburg Heinrich II, conte di Nassau-Dillenburg  
 
Genoveva von Virneburg  
Christoph II, margravio di Baden-Rodemachern  
Louis de Luxembourg, conte di Saint-Pol Pierre I de Luxembourg, conte di Saint-Pol  
 
Marguerite des Baux  
Antoine I de Luxembourg, conte di Ligny  
Jeanne de Bar Robert de Bar, conte di Marle  
 
Jeanne de Béthune  
Françoise de Luxembourg  
Philippe I de Croÿ, conte di Chimay Jean II de Croÿ, conte di Chimay  
 
Marie de Lalaing  
Françoise de Croÿ  
Walburga von Mörs und Saarwerden Vincent, conte di Mörs-Saarwerden  
 
Anna von Pfalz-Simmern-Zweibrücken  
 

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Margravio di Baden-Rodemachern Successore
Filiberto
come
Margravio di Baden-Baden
1556-1575 Edoardo Fortunato
Controllo di autoritàVIAF (EN40597527 · CERL cnp01144444 · GND (DE135695589
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie