Credito Commerciale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Credito Commerciale
Stato Italia Italia
Fondazione 1907 a Cremona
Chiusura 1994
Settore Bancario

Il Credito Commerciale fu una banca italiana nata a Cremona nel 1907 e sciolta nel 1994 dopo diversi passaggi di capogruppo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La banca fu fondata a Cremona nel 1907[1] e, fin dai successivi anni venti, faceva capo alle società del gruppo Pesenti[1]. Nel 1977 era la ventinovesima banca italiana per raccolta[2].

A febbraio 1979 il 79% di Credito Commerciale passò sotto il controllo di Banca Toscana e del Monte dei Paschi di Siena[3].

Infine, nel 1994, fu acquistato e incorporato dalla Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza[4][5][6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Zamagni, pag. 383
  2. ^ Un anno che ha pagato bene, in Lotta Comunista, luglio 1978, pp. 4-5.
  3. ^ Il Credito Commerciale è del Monte dei Paschi, in La Stampa, 16 febbraio 1979, p. 18. URL consultato il 24 marzo 2017.
  4. ^ sito ADN Kronos, www1.adnkronos.com.
  5. ^ sito Milano Finanza, milanofinanza.it.
  6. ^ sito La Repubblica

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]