Corso Palestro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Corso Palestro
Casa Ottelli Corso Palestro Via Porcellaga Brescia.jpg
Casa Ottelli in Corso Palestro (a destra) angolo Via Fratelli Porcellaga
Localizzazione
StatoItalia Italia
CittàBrescia
CircoscrizioneZona Centro
QuartiereBrescia Antica
Codice postale25121
Informazioni generali
Tipoarea pedonale
IntitolazioneBattaglia di Palestro
Collegamenti
InizioVia S. Francesco d'Assisi
FineCorso Giuseppe Zanardelli
Intersezioni
Luoghi d'interesse

Corso Palestro è una via di Brescia, che attraversa la zona centro-sud del centro storico cittadino, in direzione est-ovest, su un percorso di circa quattrocento metri. Ha inizio a ovest dallo slargo davanti alla chiesa di San Francesco d'Assisi e termina al crocevia tra corso Giuseppe Zanardelli e via Dieci Giornate.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Un tratto di corso Palestro angolo Via Antonio Gramsci con in prima vista la palazzina abbellita dagli affreschi del Gambara

La via si formò a partire dalla metà del Quattrocento, quando le mura della vecchia cinta medievale, costruite alla fine del XII secolo e ormai inutilizzate da tempo, vennero spianate. La demolizione delle mura e il riempimento del fossato portarono alla formazione all'interno della città di una lunga striscia vuota, che con il tempo venne variamente urbanizzata, lasciando libero un passaggio utilizzato come strada.[1]

Lo spianamento non fu comunque totale e comportò la permanenza di un certo dislivello tra la quota interna e la quota esterna, la prima più alta della seconda, dislivello ancora presente sulla maggior parte del percorso delle antiche mura, coincidente, stando agli attuali toponimi, con il tracciato di via delle Battaglie, via della Pace, corso Palestro, corso Giuseppe Zanardelli e, approssimativamente, via Tosio.[1]

Con la nuova toponomastica ottocentesca e novecentesca, il tratto di strada tra la chiesa di San Francesco d'Assisi e il crocevia tra corso Giuseppe Zanardelli e via Dieci Giornate venne rinominata "corso Palestro", in onore alla battaglia di Palestro.

La via è oggi uno dei "salotti" della città, dove si alternano negozi di lusso, bar e altri servizi commerciali. Già resa zona pedonale quasi completamente alla fine del Novecento, nel 2011 è stato pedonalizzato anche nell'ultimo tratto tra piazzetta San Francesco e corso Martiri della Libertà, tratto che è stato inoltre interessato, per l'occasione, da una revisione dell'arredo urbano.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Marina Braga, Brescia Città Museo - Verso porta San Nazaro (PDF)[collegamento interrotto], a cura di Roberta Simonetto, Brescia, Sant'Eustacchio, 2004, p. 59.
  2. ^ Corso Palestro, nuovo «look» fino a via Pace [collegamento interrotto], su vivicentro.org. URL consultato il 25 dicembre 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Brescia Portale Brescia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Brescia