Cloruro aurico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cloruro aurico
Nome IUPAC
cloruro d'oro (III)
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareAu2Cl6
Massa molecolare (u)606,651
Aspettosolido rosso
Numero CAS13453-07-1
Numero EINECS236-623-1
PubChem26030
SMILES
Cl[Au](Cl)Cl
Proprietà chimico-fisiche
Solubilità in acqua680 g/l
Temperatura di fusione254 °C (decomp.)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
corrosivo irritante
pericolo
Frasi H302 - 314 - 317
Consigli P280 - 305+351+338 - 310 [1]

Il cloruro aurico è una molecola d'oro(III) e di cloro ottenuta dall'acido cloridrico.

A temperatura ambiente si presenta come un solido rosso arancio molto solubile in acqua alla quale conferisce una colorazione gialla.

Proprietà[modifica | modifica wikitesto]

Le soluzioni acquose di cloruro aurico sono acide; se mescolate con una qualunque base si ottiene un precipitato di ossido d'oro idrato. Se alla soluzione invece viene aggiunto un riducente (ad esempio acido ascorbico o acido ossalico) si otterrà un precipitato rosso di oro metallico colloidale noto come "porpora di Cassio".

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Il cloruro aurico ha trovato in passato impiego come cicatrizzante e disinfettante per la sua forte basicità. Oggi si utilizza principalmente in galvanostegia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 05.10.2012
Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia