Cladosporium herbarum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cladosporium herbarum
Immagine di Cladosporium herbarum mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Ascomycota
Sottodivisione Pezizomycotina
Classe Dothideomycetes
Ordine Capnodiales
Famiglia Cladosporiaceae
Genere Cladosporium
Specie C. herbarum
Nomenclatura binomiale
Cladosporium herbarum
(Pers.) Link, 1816

Cladosporium herbarum è un fungo microscopico. È la specie di Cladosporium più comune e rappresenta uno dei primissimi colonizzatori dei substrati organici, delle piante morte o in fase morente, risultando molto frequente nel legno in decomposizione e sul legno esposto al suolo.[1]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Le colonie raggiungono un diametro di 3-3.7 cm in dieci giorni su mezzo di coltura MEA (Malt Extract Agar) a 20 °C. Presentano un colore dal verde-olivaceo all’olivaceo-marrone o all'olivaceo-nero. Non sopravvive al trattamento con calore a 50-60 °C per 30 minuti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ K.H. Domsch, W. Gams, T.H. Anderson, Compendium of soil fungi, Eching.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia