Città autonoma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Città autonome della Spagna)

Una città autonoma è una città che gode di un particolare status giuridico, che si esprime con il conferimento di determinati poteri o di determinate funzioni da parte dello Stato, o di un altro ente gerarchicamente sovraordinato.

Spagna[modifica | modifica wikitesto]

In Spagna, sono città autonome (in spagnolo: ciudades autónomas) Ceuta e Melilla, già parte dell'Andalusia fino al 14 marzo del 1995. Il 14 marzo 1995 venne approvata alle Cortes Generales (il Parlamento spagnolo) uno statuto specifico per Ceuta e Melilla, che non hanno iniziativa legislativa (che è la principale differenza dalle comunità autonome), ma viene permesso di chiedere alla Cortes delle iniziative legislative che ritengono opportune solo per Ceuta o solo per Melilla. A differenza delle comunità autonome, quindi, non hanno il potere di legiferare tramite un consiglio locale.

Argentina[modifica | modifica wikitesto]

Ha lo status di città autonoma Buenos Aires.

Repubblica Centrafricana[modifica | modifica wikitesto]

Uzbekistan[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]