Christian Ferras

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Christian Ferras (Le Touquet-Paris-Plage, 17 giugno 1933Parigi, 14 settembre 1982) è stato un violinista francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Christian Ferras è nato a Le Touquet nel 1933. Suo padre, Robert, era un albergatore ed ex allievo di violino di Marcel Chailley, che era stato amico e ammiratore di Camille Saint-Saëns. A sette anni, cominciando a studiare il violino con suo padre, Christian dimostrò di essere uno studente di grande talento, compiendo progressi fenomenali. Entrò nel Conservatorio di Nizza come allievo di Charles Bistesi nel 1941. Nell’anno successivo si esibì per la prima volta in pubblico e nel 1943 ottenne il 1er Prix d'Excellence de violon del Conservatorio di Nizza.

Nel 1944, a undici anni, si trasferì al Conservatorio di Parigi proseguendo i suoi studi di violino con René Benedetti e musica da camera con Joseph Calvet. Nel 1946 vinse il Primo Premio in entrambe le discipline e iniziò la sua carriera (a 13 anni) suonando la Sinfonia spagnola di Lalo con la Orchestra Concerts Pasdeloup diretta da Albert Wolff e successivamente con Paul Paray. Prosegue gli studi con Boris Kamenski, ma nel 1947, Ferras fece un incontro decisivo con il violinista e compositore rumeno George Enescu, che ha svolto da quel momento il ruolo di unico maestro per Ferras.

Ferras ha rivolto da subito interesse verso la musica contemporanea. Il Concerto per violino (1943) di Federico Elizalde (1907-1979) fu presentato per la prima volta da Ginette Neveu a Parigi nel 1944, ma Christian Ferras diede la sua prima a Londra sotto la direzione di Gaston Poulet, alla presenza del compositore, e fece la prima registrazione il 7 novembre 1947, all'età di 14 anni per la Decca.

Nel 1948 Ferras vinse il Primo Premio al Scheveningen International Competition; Yehudi Menuhin era tra i giudici. Il 16 novembre 1948 ha effettuato la première della Sonata per violino solo (1940) di Arthur Honegger alla Salle Gaveau di Parigi. In stato di grazia, nel 1949 (vale a dire all’età di sedici anni) Ferras vinse il secondo premio (il primo non è stato assegnato) nell’ambito del Concours international Marguerite-Long-Jacques-Thibaud di Parigi. Fu lì che incontrò il pianista Pierre Barbizet (1922-1990), con il quale formò una delle partnership più famose nella storia della musica da camera. Nel 1950, insieme a Jean-Pierre Rampal e George Enescu, registra vari lavori di J. S. Bach. Nel 1951 la sua carriera fece un gran passo in avanti quando fu invitato da Karl Böhm a suonare il Concerto di Beethoven con i Wiener Philharmoniker. A questo, hanno fatto seguito altri impegni internazionali con direttori come Herbert von Karajan, Charles Münch, Ernest Ansermet. Successivamente ha tenuto una serie di concerti in Giappone e Sud America.

Ferras era particolarmente interessato alla musica moderna e ha eseguito per la prima volta molte opere. Nel 1952 ha preso parte con Pierre Barbizet alla prima esecuzione sia della Sonata n.1 per violino e pianoforte (1946-47) di Claude Pascal (1921-2017), sia del Doppio Concerto di Ivan Semenoff (1917-1972). Nel 1954 registra con Carl Schuricht il Concerto di Brahms. Il 1959 è un anno decisivo per la carriera di Ferras. È protagonista di una lunga tournée negli Stati Uniti debuttando col Concerto di Brahms sotto la direzione di Charles Münch; registra il Concerto per due violini di Bach con Yehudi Menuhin; suona al Festival de Prades con Pablo Casals e Wilhelm Kempff; esegue la première del Concerto Hongrois (1958) di Gyula Bando (1903-1989).

Il 27 maggio 1960 prende parte ad una nuova prima esecuzione, il 1er Concerto pour violon et orchestre (1957) di Serge Nigg (1924-2008), che il compositore avrebbe scritto ‘per violino e non senza violino’. Nel 1965 ha intrapreso un tour attraverso l’Africa del Sud con l’accompagnatore di Jean-Claude Ambrosini.

Ferras ha fatto molte registrazioni, inizialmente per la Decca (1947-1954), poi per la EMI (1957-1963), tra cui le Sonate di Beethoven con Pierre Barbizet (1958); il Concerto da camera e il Concerto per violino di Berg. Il massimo della fama proseguì con la Deutsche Grammophon (1964-78), quando registro i concerti di Brahms, Sibelius, Caikovskij, Beethoven e Bach con Herbert von Karajan e i Berliner Philharmoniker. Sempre per l’etichetta tedesca registra le sonate di Brahms, Schumann, Franck e Lekeu con Barbizet.

Nel 1966 acquista lo Stradivari ‘Milanollo’ del 1728, strumento un tempo suonato da Viotti, Paganini, Teresa Milanollo, che è attualmente usato da Corey Cerovsek.[1]

Alla fine degli anni Sessanta, i suoi problemi cominciarono con la depressione e l’alcol. Divenne lunatico e inaffidabile e cominciò a disdire numerosi concerti. Nel 1975 accettò un’offerta di una cattedra presso il Conservatorio di Parigi e si ritira per i sette anni successivi dalla regolare attività concertistica per motivi di salute. Ferras è tornato sul palcoscenico di Parigi il 9 marzo 1982 col giovane pianista canadese Alain Lefèvre, e il 6 maggio con Barbizet. Il 25 agosto 1982 ha suonato il suo ultimo concerto a Vichy. Christian Ferras è stato afflitto da una grave depressione per tutta la vita che lo portò al suicidio a Parigi il 14 settembre 1982 all’età di 49 anni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Joachim W. Hartnack, Christian Ferras, in Große Geiger unserer Zeit, Rütten & Loening Verlag GmbH, München 1967, pp. 274-277
  • -, voce Ferras Christian, in Dizionario Enciclopedico Universale della Musica e dei Musicisti (diretto da Alberto Basso), Utet, Torino, Le Biografie, Vol. II, 1985, p. 744
  • Thierry de Choudens, Christian, Ferras le violon d'Icare, Editions Papillon, Genève 2004
  • Jean-Michel Molkhou, Christian Ferras, L’instinct du violon, in Les grands violonistes du XXe siècle, Tome I - de Kreisler à Kremer 1985-1947, Paris, Buchet-Chastel, 2011, pp. 271-275

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN116508455 · ISNI (EN0000 0001 1033 2568 · LCCN (ENn82164743 · GND (DE12405966X · BNF (FRcb13893878p (data)