Chris Clark

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chris Clark
Chris Clark (American football) 2012.JPG
Clark nel 2012.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 196 cm
Peso 143 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Offensive tackle
Squadra Houston Texans
Carriera
Giovanili
Border Southern Miss Golden Eagles
Squadre di club
2008 Tampa Bay Buccaneers
2008-2010 Minnesota Vikings
2010-2014 Denver Broncos
2015- Houston Texans
Statistiche aggiornate al 9 settembre 2015

Chris Clark (New Orleans, 1º ottobre 1985) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di offensive tackle per gli Houston Texans della National Football League (NFL). Al college ha giocato a football alla Southern Mississippi University.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Dopo non essere stato scelto nel Draft NFL 2008, Clark firmò coi Tampa Bay Buccaneers, venendo svincolato dopo breve tempo. Trascorse due stagioni con i Minnesota Vikings senza mai scendere in campo fino a che nel 2010 passò ai Denver Broncos, disputando quell'anno le prime otto gare da professionista. Nelle due stagioni successive disputò sempre tutte le 16 gare stagionali, finché nel 2013 divenne stabilmente titolare della linea offensiva dei Broncos, che raggiunsero il Super Bowl XLVIII[1], perso contro i Seattle Seahawks[2][3].

Il 31 agosto 2015, Clark fu scambiato con gli Houston Texans per una scelta del settimo giro del Draft 2016.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

Denver Broncos: 2013

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 69
Partite da titolare 27

Statistiche aggiornate alla stagione 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nfl, Denver e Seattle al Super Bowl di New York, La Gazzetta dello Sport, 20 gennaio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2014.
  2. ^ (EN) Seahawks crush Broncos for first Super Bowl win, NFL.com, 2 febbraio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2014.
  3. ^ (EN) Super Bowl, la difesa annienta Manning, Seattle stravince: campione per la prima volta, La Repubblica, 3 febbraio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]