Chiesa di San Giovanni Battista (Arzignano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa di San Giovanni Battista
Stato Italia Italia
Regione Veneto Veneto
Località Arzignano
Religione Cristiana Cattolica di rito romano
Architetto Giovanni Michelucci
Stile architettonico Architettura organica
Inizio costruzione 1967

Coordinate: 45°31′06.57″N 11°20′40.05″E / 45.518493°N 11.344459°E45.518493; 11.344459

La chiesa di San Giovanni Battista è un luogo di culto cattolico di Arzignano, in provincia di Vicenza.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1964, a seguito dell'esigenza di dotare la comunità di Arzignano di una nuova chiesa, don Rigotto e i membri del comitato promotore per la sua realizzazione si recarono in visita presso la chiesa dell'Autostrada del Sole di Campi Bisenzio, progettata dal celebre Giovanni Michelucci. La visita convinse il parroco e il comitato ad assegnare il progetto del luogo di culto al medesimo architetto.

I lavori furono iniziati nel febbraio del 1967 e furono terminati pochi anni dopo. Il progetto tuttavia andò incontro a diverse difficoltà di carattere economico, che spinsero Michelucci a decidere di rinunciare al proprio compenso pur di vedere realizzata quella che egli definì "il luogo della sosta serena".

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa è frutto della stretta collaborazione tra Michelucci e la comunità di Arzignano. L'edificio fu quindi concepito come una sorta di piazza del paese; non solo una chiesa, ma un centro comunitario vero e proprio, in cui l'aula fu pensata come un grande teatro aperto verso l'altare maggiore.

La struttura esterna, in calcestruzzo armato a vista, si caratterizza per la presenza di un tetto dal profilo aguzzo rivestito in lastre di rame; i quattro fronti sono tutti diversi tra loro e tra essi spicca il prospetto sud, molto articolato grazie anche alla presenza di un campanile.

L'aula interna è rettangolare e presenta l'altare maggiore posto sul lato lungo; ai margini, disposte su piani sfalsati, si aprono diverse cappelle, mentre quella del Battistero è ricavata nella parte bassa della chiesa. La copertura dell'aula, sostenuta da travi a doppio T, si innalza in corrispondenza dell'altare maggiore, conferendo movimento ascensionale allo spazio interno.

Organo a canne[modifica | modifica wikitesto]

Nella chiesa, posizionato a pavimento alla sinistra dell'area presbiterale, vi è l'organo a canne Mascioni opus 1118 costruito nel 1992 su progetto dell'organista Francesco Finotti. Lo strumento è a trasmissione integralmente meccanica ed ha due tastiere di 61 note ciascuna ed una pedaliera di 32. La sua disposizione fonica è la seguente:

Prima tastiera - Grand'Organo
Principale 8'
Ottava 4'
Plenum II-IV
Flauto del Chiampo 8'
Ottavino 2'
Cornetto II-III
Cromorno 8'
Tremolo
Seconda tastiera - Espressivo
Traversiere 8'
Flauto Armonico 4'
Larigot 1.1/3'
Carillon II
Tromba 8'
Tremolo
Pedale
Flauto 16'
Flauto basso 8'
Corno 4'
Fagotto 16'
Unioni e accoppiamenti
Unione I-P
Unione II-P
Unione II-I
Grave II-I

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • A. Belluzzi, C. Conforti, Giovanni Michelucci. Catalogo delle opere, Milano 1990.
  • S. Sodi (a cura di), Giovanni Michelucci e la Chiesa italiana, Druento 2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]