Charles J. Fillmore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Charles J. Fillmore (Saint Paul, 9 agosto 192913 febbraio 2014) è stato un linguista statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Fillmore era anche Emerito Professore di Linguistica all'Università della California, Berkeley. Ricevette la sua laurea in linguistica dall'università del Michigan nel 1961. Il professor Fillmore passò dieci anni all'Ohio State University prima di unirsi al dipartimento di linguistica dell'università di Berkeley nel 1971. Fillmore è anche stato a Fellow al Center for Advanced Study in the Behavioral Sciences (Centro di studio avanzato delle scienze comportamentali).

Fillmore ha profondamente influenzato gli studi sulla sintassi e sulla semantica lessicale; fu uno dei fondatori del. In tutte le sue ricerche ha sottolineato la fondamentale importanza della semantica, il suo ruolo nel motivante sintattico e nel fenomeno morfologico. Il suo precoce lavoro, in collaborazione con Paul Kay e George Lakoff, era quello di generalizzare riguardo alla costruzione grammaticale. Ha avuto molti studenti, fra cui: Laura Michaelis, Chris Johnson, Miriam R. L. Petruck, Len Talmy e Eve Sweetser.

Il suo maggiore progetto fu FrameNet; era una descrizione online su vasta scala del lessico inglese. In questo progetto, le parole erano descritte in base alle sensazioni che queste evocavano. I dati furono raccoldi dal British National Corpus, e annotati in base alla loro semantica e alle loro relazioni sintattiche, e conservati in un database organizzato con parole e sensazioni. Il progetto ebbe una grande influenza, infatti l'International Journal of Lexicography gli dedicò interamente la sedicesima edizione del giornale. Ha anche ispirato progetti paralleli, con ricerche su altre lingue, compreso lo spagnolo, il tedesco e il giapponese.

Opere (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

  • The Case for Case" (1968). In Bach and Harms (Ed.): Universals in Linguistic Theory. New York: Holt, Rinehart, and Winston, 1-88.
  • Frame semantics and the nature of language" (1976): . In Annals of the New York Academy of Sciences: Conference on the Origin and Development of Language and Speech. Volume 280: 20-32.
  • Frame semantics" (1982). In Linguistics in the Morning Calm. Seoul, Hanshin Publishing Co., 111-137.
  • Starting where the dictionaries stop: The challenge for computational lexicography (Con Sue Atkins), 1994, In Atkins, B. T. S. and A. Zampolli (Eds.) Computational Approaches to the Lexicon. Oxford: Oxford University Press, 349-393
  • Lectures on Deixis (1997). Stanford: CSLI Publications. (originally distributed as Fillmore (1975/1971) Santa Cruz Lectures on Deixis by the Indiana University Linguistics Club)
Controllo di autoritàVIAF: (EN108554130 · ISNI: (EN0000 0001 1081 1083 · LCCN: (ENn84167102 · GND: (DE118533053 · BNF: (FRcb16169096f (data)