Charles E. Bowles

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charles E. Bowles

Sindaco di Detroit
Durata mandato 1930 –
1930
Predecessore John C. Lodge
Successore Frank Murphy

Dati generali
Partito politico Partito Repubblicano (Stati Uniti d'America)

Charles E. Bowles (Yale, 24 marzo 1884Detroit, 30 luglio 1957) è stato un politico statunitense, sindaco di Detroit nel 1930.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Charles E. Bowles nacque a Yale il 24 marzo 1884, figlio di Alfred e Mary Lutz Bowles.[1] Si laureò in legge nel 1908 e divenne avvocato nel 1909.[1] He married Ruth Davis in 1915; the couple had one daughter, Helen Ruth Bowles.[1]

Bowles entrò in politica dal nulla e per candidarsi come sindaco di Detroit dopo le dimissioni di Frank Ellsworth Doremus nel 1925.[2] Ricevette l'esplicito supporto del Ku Klux Klan.[3] Risultò terzo alle primarie dietro John W. Smith e Joseph A. Martin, che lo eliminarono dal ballottaggio all'elezione generale.[4] Tuttavia, Bowles continuò la sua campagna elettorale come candidato write-in e quasi vinse, perdendo dopo che 15.000 voti erano stati annullati.[3] L'anno successivo, Bowles si ricandidò a sindaco, di nuovo senza successo.[3][5] Nel 1929, Bowles ritentò la corsa a sindaco.

Nelle primarie del '29, Bowles sconfisse John C. Lodge e John W. Smith all'elezione generale.[5] Quando Bowles licenziò il Capo della Polizia Harold Emmons dopo che questi aveva ordinato una serie di raid, Bowles fu accusato di "tollerare l'illegalità" e dopo appena sei mesi dalla sua vittoria fu convocata una nuova elezione a sindaco.[5][6] Molte persone fecero campagna elettorale per il ritiro dalle scene Bowles, tra cui il commentatore radiofonico Jerry Buckley.[5] Quest'ultimo fu assassinato il giorno dopo la decisione di imporre il ritiro dalla politica di Bowles. Sebbene le prove che emersero successivamente portassero più alla malavita e ai ricatti, l'omicidio gettò un'ombra di sospetto su Bowles[5][7] Un mese dopo, Bowles perse le elezioni da sindaco contro Frank Murphy.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Who's Who in Detroit, 1935-36, Walter Romig & Co, 1935, p. 42.
  2. ^ National Association for the Advancement of Colored People, Crisis, Volumes 30-31; Black experience in America: Negro periodicals in the United States, 1840-1960, a cura di William Edward Burghardt Du Bois, Crisis Pub. Co., 1969.
  3. ^ a b c Victoria W. Wolcott, Remaking respectability: African American women in interwar Detroit, UNC Press Books, 2001, p. 141, ISBN 0-8078-4966-9.
  4. ^ Kenneth T. Jackson, The Ku Klux Klan in the city, 1915-1930, Oxford University Press m, 1968.
  5. ^ a b c d e Wilma Wood Henrickson, Detroit perspectives: crossroads and turning points, Wayne State University Press, 1991, pp. 340–344, ISBN 0-8143-2013-9.
  6. ^ Bowles First Detroit Mayor To Be Recalled in Lewiston Daily Sun, 24 luglio 1930.
  7. ^ Three Go On Trial In Buckley Slaying; State Claims Murder was "Perfect Crime" in Palm Beach Post, 4 marzo 1931.
  8. ^ Bowles Loses But Wins Over Recall Crowd in Sarasota Herald, 10 settembre 1930.
Controllo di autorità VIAF: 17057155