Chandler Catanzaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chandler Catanzaro
Chandler Catanzaro 2017.JPG
Catanzaro nel 2017
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191 cm
Peso 91 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Kicker
Squadra New York Jets
Carriera
Giovanili
2010-2013 Clemson Tigers
Squadre di club
2014-2016Arizona Cardinals
2017-New York Jets
Statistiche aggiornate al 13 agosto 2017

Chandler Catanzaro (Greenville, 26 febbraio 1991) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di placekicker per i New York Jets della National Football League (NFL). Al college ha giocato a football a Clemson.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Arizona Cardinals[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio 2014, gli Arizona Cardinals firmarono Catanzaro, che non era stato scelto nel Draft per competere con Jay Feely e Danny Hrapmann. Il 25 agosto 2014, Feely fu svincolato, assegnando così il ruolo di kicker titolare a Catanzaro[1]. Disputò la prima partita in carriera nella vittoria della settimana 1 contro i San Diego Chargers segnando entrambi i tentativi di field goal[2]. La settimana successiva contro i St. Louis Rams convertì tutti i quattro field goal tentati (il più lungo da 49 yard), venendo candidato al premio di rookie della settimana. Il 26 ottobre 2014 segnò il suo sedicesimo field goal consecutivo, un record NFL per trasformazioni consecutive da inizio carriera, superato l'anno successivo da Travis Coons dei Browns.

New York Jets[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 marzo 2017 Catanzaro firmò con i New York Jets.[3]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 7
Field goal provati 16
Field goal segnati 16
Field goal più lungo 51

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Cardinals cut Jay Feely, NBC, 25 agosto 2014. URL consultato il 1º settembre 2014.
  2. ^ (EN) Game Center: San Diego 17 Arizona 18, NFL.com, 8 settembre 2014. URL consultato il 9 settembre 2014.
  3. ^ (EN) Eric Allen, Jets Sign K Chandler Catanzaro, su NewYorkJets.com, 10 marzo 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]