Centrosojuz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Centrosojuz
Centrosoyuz Moscow - Ak Sakharova view.jpg
Ubicazione
Stato Russia Russia
Località Mosca
Indirizzo via Myasnitskaya 39
Coordinate 55°46′03.4″N 37°38′28.05″E / 55.767611°N 37.641125°E55.767611; 37.641125Coordinate: 55°46′03.4″N 37°38′28.05″E / 55.767611°N 37.641125°E55.767611; 37.641125
Informazioni
Condizioni In uso
Costruzione 1933
Realizzazione
Architetto Le Corbusier
Pierre Jeanneret

La Centrosojuz (Центросоюз), sede operativa del Soviet, fu progettato da Le Corbusier e Pierre Jeanneret che, nel 1928, vinsero il concorso internazionale per la sua progettazione. I due architetti completarono i piani di progettazione per intero ma non poterono prendere parte ai lavori di costruzione, nel 1933, a causa di un disaccordo con le autorità del Soviet. La direzione dei lavori fu affidata a Nikolai Kolli, che si tenne però in contatto con Le Corbusier tramite posta, per cui l'edificio fu comunque completato fedelmente alle idee di Le Corbusier.

L'edificio era situato fra via Myasnitskaya ed il nuovo viale Prospekt Sakharov (solo progettato e realizzato nel 1960).

L'edificio riflette chiaramente i cinque punti di architettura, ma nei rivestimenti interni vi sono dei cambiamenti dovuti al nuovo gusto del periodo stalinista.

La struttura è composta da tre volumi rettangolari per gli uffici e un quarto volume curvo rivolto verso la nuova strada per la sala e l'auditorio. L'edificio presenta grandi facciate continue e le pareti sono rivestite di tufo armeno rosso.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]