Cassio Felice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Cassio Felice (latino: Cassius Felix; floruit 447; ... – ...) è stato un medico e un autore di testi medici romano, forse di religione cristiana.

Felice visse a Cirta, in Numidia, e nel 447 compose il suo De Medicina (titolo completo: De Medicina ex Graecis Logicae Sectae Auctoribus Liber Translatus, «Libro di medicina, tradotto dagli autori greci della setta dei logici»); si tratta di una compilazione di opere di medici (per lo più greci, con l'eccezione di Vindiciano, vissuto nel IV secolo, maestro di Teodoro Prisciano) della scuola Dogmatica. La fonte principale è Galeno, sebbene sia citato anche Ippocrate (forse attraverso Galeno stesso); altri autori sono Magno e Filagrio Epirota, medici greci del III-IV secolo.

Il testo fu molto usato da autori posteriori, in particolare da Isidoro di Siviglia, e deve parte della sua fortuna alla pratica di presentare i termini medici greci accanto alle loro traduzioni latine.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Peter Clemoes, Anglo-Saxon England, Cambridge University Press, 2007, ISBN 9780521038331, p. 141.
  • Owsei Temkin, The Double Face of Janus and Other Essays in the History of Medicine, JHU Press, 2006, ISBN 9780801885471, p. 175.
  • «Cassius Felix 13», PLRE II, p. 461.
Controllo di autorità VIAF: 71367291 · LCCN: no2002062176 · GND: 119027747
antica Roma Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antica Roma