Carrello della spesa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Una fila di carrelli della spesa, con il meccanismo sbloccante con moneta.

Un carrello della spesa è un carrello solitamente utilizzato nei negozi, supermercati e centri commerciali dai clienti per trasportare la merce che si è comprata o che si andrà a comperare.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Un carrello che prevede uno spazio per i bambini

In generale i carrelli della spesa sono composti da metallo o plastica, a simulare un cesto rigido, dove è possibile alloggiare al suo interno la merce. Ne esistono di diverse forme e dimensioni, anche con uno spazio dedicato ad alloggiare un bambino (solitamente in una macchinina).

Solitamente i carrelli sono equipaggiati da quattro ruote girevoli per facilitare il loro direzionamento; il mancato funzionamento di una ruota può comportare il malfunzionamento dell'intero carrello.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Uno dei primi carrelli della spesa fu introdotto il 4 giugno 1937 dal suo inventore (Sylvan Goldman), proprietario del supermercato Humpty Dumpty a Oklahoma City.[1] Una notte del 1936 Goldman ebbe infatti l'idea di appoggiare un cestino sulla seduta di una sedia a rotelle, in modo da trasportare agevolmente dentro di esso la merce spingendo la sedia dallo schienale.

Negli ultimi decenni i carrelli hanno sviluppato un design migliore rispetto ai primi; alcuni ricercatori hanno sviluppato dei prototipi di carrelli con annesso tablet PC.[2]

Noleggio[modifica | modifica wikitesto]

Carrelli chiusi da una catena

In molti paesi e negozi, il cliente deve pagare un piccolo deposito cauzionale con una moneta (ad esempio 1 o 2 ) da inserire nel carrello per poterlo sbloccare ed utilizzare.

Questa operazione è resa necessaria per far sì che una volta usati i carrelli vengano rimessi in ordine e non lasciati in giro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Terry P. Wilson, The Cart that Changed the World: The Career of Sylvan N. Goldman (University of Oklahoma Press, 1978). ISBN 978-0-8061-1496-5
  2. ^ Black, D., Clemmensen, N. J., and Skov, M. B. (2009) Shopping nella vita reale Archiviato il 19 luglio 2011 in Internet Archive., Proc. of Mobile Interaction with the Real World.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2001004229 · GND (DE4538959-7
Economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia