Cardiolipina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cardiolipina

La cardiolipina (difosfatidil-glicerolo) è un lipide che rappresenta il 20% circa delle molecole della membrana interna mitocondriale. La cardiolipina è un fosfolipide che si può trovare anche nella membrana plasmatica degli organismi procarioti, quindi la presenza di questa molecola nella membrana interna del mitocondrio rappresenta una prova a favore della teoria endosimbiontica.

La cardiolipina è responsabile della forte impermeabilità della membrana interna ai protoni.

Il suo nome è dovuto al fatto che fu scoperta per la prima volta nelle cellule cardiache.

In malattie in cui si ha un forte rimaneggiamento cellulare, come la sifilide, questa può essere liberata dalle cellule e stimola la formazione di anticorpi specifici per essa, che prendono il nome di reagine, la cui presenza è accertata con la reazione di Wassermann