Capriccio n. 24

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: 24 Capricci.

Capriccio n. 24
CompositoreNiccolò Paganini
TonalitàLa minore
Tipo di composizioneCapriccio
Numero d'opera1
Epoca di composizione1817
PubblicazioneMilano, 1820
Organicoviolino solo
Kyoko Yonemoto esegue il Capriccio N. 24 in La minore (4:52)
Capriccio n 24: tema e variazioni 1 e 2

Il Capriccio n. 24 in La minore è l'ultimo dei 24 Capricci scritti per solo violino da Niccolò Paganini. Viene considerato il più difficile tra questi ventiquattro brani.[1] Nelle partiture originali di Paganini sono indicati i possibili dedicatari e questo numero è assegnato a "Nicolò Paganini, sepolto pur troppo.".[1]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il pezzo presenta un tema, undici variazioni e un finale.

Opere derivate[modifica | modifica wikitesto]

Il Capriccio n. 24 ha ispirato molte composizioni; eccone alcune:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Michela Marchiana, Paganini e i suoi Capricci, su quinteparallele.net, 4 ottobre 2016. URL consultato il 2 ottobre 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN180374896 · BNF (FRcb13976135z (data)
  Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica classica