Cappella Revedin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cappella Revedin
Ferrara - Cappella Revedin04.jpg
Cappella Revedin, facciata dopo il restauro
StatoItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna
LocalitàFerrara
Indirizzovia Recchi ‒ Ferrara (FE)
Religionecattolica
Arcidiocesi Ferrara-Comacchio
ArchitettoDavid Rossi
Stile architettoniconeoclassico
Inizio costruzione1808
Completamento1811
Coordinate: 44°49′36.49″N 11°36′34.2″E / 44.826804°N 11.609499°E44.826804; 11.609499

L'ex cappella Revedin è un edificio religioso che si trova a Ferrara in via Bologna, tra la chiesa della Sacra Famiglia e la scuola elementare Ercole Mosti. È nota per essere una delle pochissime costruzioni in stile neoclassico presenti a Ferrara[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'interno della cappella

L'edificio era una cappella privata, dedicata al S.S. Redentore, fatta erigere dai marchesi Revedin tra il 1808 e il 1811[1].

Nel 1927 la cappella fu venduta dai Revedin al loro fattore Vittorio Parmeggiani[2].

Nel 1951 la cappella fu acquistata da Mons. Benvenuti e fu chiusa nel 1952 con l'apertura dell'adiacente chiesa della Sacra Famiglia[2].

Nel 1976 la cappella venne acquisita dal Comune di Ferrara[3].

Nel 2012 la cappella venne danneggiata dal sisma[3].

In data 14 marzo 2016 l'assessore ai lavori pubblici Aldo Modonesi ha annunciato il restauro della cappella con lo stanziamento della somma di 410.000,00 Euro[3].

Nel 2020 si sono conclusi i lavori di riparazione e miglioramento strutturale post sisma della cappella[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Quotidiano "Il Resto del Carlino Ferrara", martedì 15 marzo 2016, pag. 26

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]