Bunda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Bunda (disambigua).
Xi Aquarii A / B
Bunda
Aquarius IAU.svg
Classificazione bianca nella sequenza principale
Classe spettrale A7 V
Distanza dal Sole 179 anni luce
Costellazione Aquario
Coordinate
(all'epoca J2000.0)
Ascensione retta 21h 37m 45,1093s
Declinazione -07° 51′ 15,125″
Lat. galattica 046,4500°
Long. galattica -40,3464°
Dati fisici
Raggio medio 3[1] / ? R
Massa
1,9 / 0,9 M
Acceleraz. di gravità in superficie 3,84 logg
Temperatura
superficiale
7806 K[1] (media)
Dati osservativi
Magnitudine app. 4,69
Magnitudine ass. 1
Parallasse 18,26 ± 0,84 mas
Moto proprio AR: 114,20 mas/anno
Dec: -25,03 mas/anno
Velocità radiale -18 ± 5 km/s
Nomenclature alternative
HD 205767, 2MASS J21374510-0751150, SBC9 1317, GSC 05787-01291, N30 4769, HERZ 16090, PLX 5208, TYC 5787-1291-1, BD -08 5701, HIP 106786, PPM 205412, FK5 1569, HR 8264, IRAS 21350-0804, SAO 145537

Coordinate: Carta celeste 21h 37m 45.1093s, -07° 51′ 15.125″

Xi Aquarii (ξ Aqr / ξ Aquarii, nota con il nome tradizionale di Bunda) è una stella bianca nella sequenza principale di magnitudine 4,69 situata nella costellazione dell'Aquario. Dista 179 anni luce dal sistema solare.[1]

Osservazione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una stella situata nell'emisfero celeste australe, ma molto in prossimità dell'equatore celeste; ciò comporta che possa essere osservata da tutte le regioni abitate della Terra senza alcuna difficoltà e che sia invisibile soltanto molto oltre il circolo polare artico. Nell'emisfero sud invece appare circumpolare solo nelle aree più interne del continente antartico. La sua magnitudine pari a 4,7 fa sì che possa essere scorta solo con un cielo sufficientemente libero dagli effetti dell'inquinamento luminoso.

Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale ricade nei mesi compresi fra fine agosto e dicembre; da entrambi gli emisferi il periodo di visibilità rimane indicativamente lo stesso, grazie alla posizione della stella non lontana dall'equatore celeste.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

La stella è una bianca di sequenza principale ed è una stella binaria spettroscopica; possiede una compagna che le orbita attorno in circa 22 anni e della quale non è chiara la natura.[2] Meno massiccia del Sole, potrebbe essere una nana rossa o nana arancione, ma potrebbe essere anche una nana bianca.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c I. McDonald et al., Parameters and IR excesses of Gaia DR1 stars, 2017.
  2. ^ Helmut A. Abt, Observed Orbital Eccentricities, in The Astrophysical Journal, vol. 629, nº 1, agosto 2005, pp. 507–511, Bibcode:2005ApJ...629..507A, DOI:10.1086/431207.
  3. ^ G. A. Goncharov, O. V. Kiyaeva, Astrometric Orbits from a Direct Combination of Ground-Based Catalogs with the Hipparcos Catalog (PDF), vol. 28, nº 4, aprile 2002, pp. 261–271, Bibcode:2002AstL...28..261G, DOI:10.1134/1.1467262.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni