Bothriospondylus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bothriospondylus
Bothriospondylus.jpg
Illustrazione delle vertebre di Bothriospondylus suffossus
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Sauropsida
Superordine Dinosauria
Ordine Saurischia
Sottordine Sauropodomorpha
Infraordine Sauropoda
Genere Bothriospondylus
Specie
  • B. robustus
  • B. suffossus

Il botriospondilo (gen. Bothriospondylus) era un dinosauro erbivoro appartenente ai sauropodi. Visse nel Giurassico superiore (Oxfordiano - Kimmeridgiano, circa 160 - 150 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Inghilterra. Altri resti di dubbia attribuzione sono stati ritrovati in Francia e in Madagascar.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo animale è noto solo per resti frammentari e incompleti, che comprendono principalmente vertebre isolate. Non è quindi possibile effettuare una ricostruzione dell'animale, ma dalle dimensioni delle vertebre rinvenute, confrontate con quelle di altri animali simili e più noti quali Pleurocoelus e Brachiosaurus, è stato possibile stabilire quantomento le dimensioni: Bothriospondylus doveva essere lungo tra i 15 e i 20 metri, una dimensione intermedia tra quelle dei due generi precedentemente menzionati. Come tutti i sauropodi, Bothriospondylus doveva possedere robusti arti colonnari, collo e coda lunghi e un corpo massiccio.

Scoperta e classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Come molti dinosauri noti attraverso resti incompleti e descritti nell'Ottocento, anche Bothriospondylus ha una storia tassonomica molto complicata. La specie tipo, Bothriospondylus suffossus, venne descritta da Richard Owen nel 1875. Il significato del nome generico ("vertebra scavata") e dell'epiteto specifico ("indebolita") si riferiscono al fatto che i pleuroceli sostanzialmente "erodevano" i lati della vertebra. L'epiteto specifico è spesso erroneamente trascritto come "suffosus". Owen basò la specie sull'olotipo BMNH R44592-5, una serie di quattro vertebre dorsali rinvenute nel Wiltshire in uno strato risalente al Kimmeridgiano, la cosiddetta Kimmeridge Clay. A questa specie sono state ascritte anche tre vertebre sacrali non fuse.

Nello stesso anno Owen descrisse altre tre specie del genere Bothriospondylus. B. robustus è basato su BMNH R22428, una vertebra dorsale proveniente dalla stessa zona. B. elongatus è basato su una vertebra proveniente dal Sussex, BMNH R2239, un sintipo originale della specie Ornithopsis hulkei. La quarta specie, B. magnus, era un nuovo nome per un altro sintipo di Ornithopsis hulkei Seeley 1870 (l'attuale lectotipo NHM 28632). Lo stesso Owen, in un addendum della stessa pubblicazione, ridenominò B. robustus come Marmarospondylus robustus. Friedrich von Huene, nel 1908, attribuì il materiale a Pelorosaurus e nel 1922 ridenominò B. suffossus come Ornithopsis suffossa, a causa del fatto che il nome generico Ornithopsis aveva la priorità. In ogni caso, altri ritrovamenti (dall'Inghilterra, dalla Francia e dal Portogallo) vennero attribuiti al genere Bothriospondylus. Nel frattempo, nel 1902 Franz Nopcsa aveva già compiuto qualcosa di simile con una vertebra proveniente dall'Argentina che in seguito sarebbe stata ridenominata Nopcsaspondylus.

Materiale più completo proveniente dal Madagascar era stato denominato da Richard Lydekker nel 1895 come una quinta specie: Bothriospondylus madagascariensis. Questi resti furono poi ridescritti nel 1986 da José Fernando Bonaparte come Lapparentosaurus madagascariensis.

Una revisione del 2010 ad opera di Philip Mannion concluse che Bothriospondylus fosse un nomen dubium. Un esemplare del Madagascar precedentemente attribuito a Lapparentosaurus (MNHN MAJ 289), tuttavia, potrebbe essere stato un taxon separato, ed è noto come ?Bothriospondylus madagascariensis o come "Bothriospondylus" madagascariensis (Mannion, 2010). Uno studio precedente concluse che questa forma possedeva cinque ossa metacarpali, un fatto unico tra i sauropodi, disposte in tre file (Lang e Goussard, 2007).

Nel corso degli anni Bothriospondylus è stato attribuito a numerosi gruppi di sauropodi (anche in una famiglia a sé stante, i Bothriospondylidae), ma l'attribuzione più popolare è quella ai brachiosauridi. In ogni caso, il materiale frammentario e mal conservato non mostra alcuna sinapomorfia del gruppo e tutt'al più può essere attribuito genericamente ai Neosauropoda. ?Bothriospondylus madagascariensis potrebbe invece essere un membro basale degli Eusauropoda, al di fuori del clade dei neosauropodi. Ciò significa che questa specie era più strettamente imparentata agli eusauropodi basali che ai neosauropodi come Brachiosaurus.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Owen, R., 1875, "A monograph on the Fossil Reptilia of the Mesozoic Formations. Monograph on the Genus Bothriospondylus", Palaeontographical Society, 29: 15-26
  • Lydekker, R. 1895. On bones of a sauropodous dinosaur from Madagascar. Quarterly Journal of the Geological Society of London, 51, 329–336.
  • Nopcsa, F. 1902. Notizen uber Cretacischen Dinosaurier. Pt. 3. Wirbel eines sudamerikanischen Sauropoden. Akademie der Wissenschaften, 3, 108–114.
  • Thevenin, A. 1907. Paleontologie de Madagascar. Annales de Paleontologie, 2, 121–136.
  • de Lapparent, A.F., 1943, "Les dinosauriens jurassiques de Damparis (Jura)", Mémoires de la Société Géologique de France 47: 5–20
  • Thulborn, R. A. 1973. Teeth of ornithischian dinosaurs from the Upper Jurassic of Portugal. Memoria dos Servicos Geologicos de Portugal (Nuova Seria), 22, 89–134.
  • Ogier, A. 1975. Etude de nouveaux ossements de Bothriospondylus (Sauropode) d’un gisement du Bathonien de Madagascar. Unpublished PhD Thesis, Universite´ de Paris, 102 pp.
  • J.F. Bonaparte, 1986, "Les dinosaures (Carnosaures, Allosauridés, Sauropodes, Cétosauridés) du Jurassique Moyen de Cerro Cóndor (Chubut, Argentina)", Annales de Paléontologie (Vert.-Invert.) 72(3): 325-386
  • Moine, O. 1999. Datation, condition de depot et position phylogenetique de ‘Bothriospondylus madagascariensis’ (Damparis, Jura, France). Unpublished master’s Thesis, Memoires de Maıtrise Magistere Sciences de la Terre ENS-Lyon.
  • Läng É. & Goussard F., 2007, "Redescription of the wrist and manus of ?Bothriospondylus madagascariensis: new data on carpus morphology in Sauropoda", Geodiversitas 29(4) :549-560
  • Mannion, P.D., 2010 "A revision of the sauropod dinosaur genus 'Bothriospondylus' with a redescription of the type material of the middle Jurassic form 'B. madagascariensis'", Palaeontology, 53(2): 277–296
Dinosauri Portale Dinosauri: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di dinosauri