Boris Gombač

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Boris Gombač (Hrušica, 1951) è un saggista e storico sloveno.

Dopo aver conseguito la laurea in Giurisprudenza all'Università di Lubiana nel 1975, ha terminato nel 1976 gli studi post-universitari di diritto comunitario al Collegio d'Europa a Bruges (Belgio). Nel 1987 ha portato a termine il dottorato di ricerca all'Graduate Institute of International Studies di Ginevra e successivamente ha insegnato per un breve periodo all'Università di Lubiana (1988 – 1989). Dal febbraio 1994 al luglio 1995 è stato responsabile del Programma dell'Unione Europea per gli aiuti umanitari per i duecentomila profughi bosniaci e croati in Dalmazia. Collaboratore del "World Encyclopedia of Peace", ha scritto numerosi articoli sulla seconda guerra mondiale, sull'esodo istriano e dalmato, e sui rapporti italo-sloveni oltre ad alcuni saggi tra cui l'opuscolo “European Union Humanitarian Aid in Dalmatia” (1995) e il volume “Les zones franches en Europe”.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

In italiano[modifica | modifica wikitesto]

  • Boris Gombač, Les zones franches en Europe, Bruxelles, Bruylant, 1991; ISBN 2-8027-0509-1 (310 p.)
  • Boris Gombač: Atlante storico dell'Adriatico orientale, Bandecchi & Vivaldi Editori, Pontedera 2007 ISBN 978-88-86413-27-5
  • Boris Gombač: Atlante storico delle diocesi toscane: con più di novecento cartine ed immagini della Toscana, Cierre Grafica, Sommacampagna (VR) 2015 ISBN 978-88-98768-03-5
Controllo di autorità VIAF: (EN1715598 · SBN: IT\ICCU\CFIV\145608