Biscotto della fortuna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Biscotti della fortuna
Fortune cookie.png
Origini
Luogo d'origineGiappone Giappone
DiffusioneStati Uniti Stati Uniti
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principalifarina
zucchero
vanillina
olio o burro
 
Biscotto della fortuna aperto

Un biscotto della fortuna è un biscotto di origine giapponese[1][2] croccante solitamente preparato con farina, zucchero, vanillina e olio[3]. All'interno dei dolci sono nascoste le "fortune", ovvero piccoli pezzi di carta che riportano motti e frasi profetiche o divinatorie.

Negli Stati Uniti e in Canada (come in altre parti del mondo occidentale) è usualmente servito come dessert nei ristoranti cinesi. All'interno i messaggi possono anche includere un elenco di numeri fortunati (utilizzati da alcuni, come numeri della lotteria) o una frase con la traduzione cinese o una regola da seguire affinché ci sia una riuscita in un determinato campo.

L'esatta provenienza dei biscotti della fortuna non è chiara, ma vari gruppi di immigrati in California sostengono di aver pubblicizzato, agli inizi del XX secolo, il prodotto, basando la loro ricetta su quella del tradizionale cracker giapponese[1]. Questi biscotti sono in gran parte sconosciuti in Cina e in Taiwan.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b L'origine del biscotto della fortuna, su epochtimes.it. URL consultato il 25/11/2014 (archiviato dall'url originale il 31 luglio 2014).
  2. ^ Biscotti della fortuna, su Cucchiaio.it. URL consultato il 25/11/2014.
  3. ^ I biscotti della fortuna: storia e origini di uno dei biscotti più famosi al mondo -, su AgoraVox Italia. URL consultato il 25/11/2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh96011469 · GND (DE1068874104
Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cucina