Biglione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il biglione o billone è una lega di argento, (a volte oro) con un contenuto elevato di metallo non prezioso (come rame). La parola probabilmente viene dal francese billon, la forma maggiorativa di bille (sfera). Il termine mistura è stato utilizzato più recentemente come sinonimo.

Il biglione può contenere anche metalli differenti, come per esempio stagno e zinco.

È usato principalmente per fare monete, medaglie e gettoni.

Monete[modifica | modifica sorgente]

Nei periodi di inflazione, come ad esempio nel III secolo a Roma o intorno al 1620 nell'Impero degli Asburgo, le monete d'argento, tramite la costante riduzione graduale del contenuto di argento, diventarono monete di biglione.

Fra gli esempi di monete coniate direttamente in tale lega, vi sono gli ardit emessi in Catalogna nel XVI secolo e XVII secolo, ed alcune monete divisionali, quali i pezzi da 5, 10 e 20 Rappen (centesimi) emessi dal 1850 al 1877 in Svizzera ed i ½, 1, 2½ e 7½ di scudo piemontese del XVIII secolo.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]