Bernard Lovell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alfred Charles Bernard Lovell

Sir Alfred Charles Bernard Lovell (Oldland, 31 agosto 1913Swettenham, 6 agosto 2012) è stato un astronomo e fisico inglese.

Fu direttore dell'osservatorio Jodrell Bank dal 1945 al 1980. Considerato il padre della radioastronomia, è l'inventore del più grande radiotelescopio orientabile del mondo[1].

Scienza e politica[modifica | modifica wikitesto]

L'antropologo Loren Eiseley dà una interpretazione del pensiero di Bernard Lovell in un suo articolo dell'autunno del 1970[2] a supporto dell'universalità della visione scientifica rispetto quella politica che ha rapporto con un presente sempre sfuggente. L'occasione nasce da una dichiarazione di un senatore americano, il quale, in seguito allo sbarco sulla Luna del 20 luglio 1969, dichiarò l'uomo padrone dell'universo. Dichiarare l'uomo padrone del cosmo, sottotitola ironicamente l'articolo, equivale istallare una cavalletta a segretario generale delle Nazioni Unite. Infatti, per la velocità della luce, che non è infinita come risultava a Cartesio[3], ad esempio, e considerando le osservazioni fatte fino ai nostri giorni, Lovell rileva che queste risultano obsolete perché scadute da qualche milione di anni.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Addio a Bernard Lovell, padre della radioastronomia, su www3.lastampa.it, La Stampa, 8 agosto 2012. URL consultato il 26 marzo 2022 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2013).
  2. ^ a b Loren Eiseley, The cosmic prison, in Horizon. Magazine of the Arts, Autumn 1970, Volume XII, Number 4, New York, Autumn 1970, Volume XII, Number 4.
  3. ^ Vasco Ronchi, Storia della luce, Bologna, N.Zanichelli, 1952, p. 113.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Bernard Lovell, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.
Controllo di autoritàVIAF (EN79430297 · ISNI (EN0000 0001 0919 4428 · LCCN (ENn50043520 · GND (DE119560283 · BNE (ESXX1232570 (data) · J9U (ENHE987007264727005171 · NSK (HR000306532 · NDL (ENJA00448090 · CONOR.SI (SL26692195 · WorldCat Identities (ENlccn-n50043520
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie