Benvenuto Scotivoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San Benvenuto Scotivoli

Vescovo

 
Morte22 marzo 1282
Venerato daChiesa cattolica
Santuario principaleCattedrale di Osimo
Ricorrenza22 marzo
Patrono diOsimo

Benvenuto Scotivoli (Ancona, ... – Osimo, 22 marzo 1282) fu vescovo di Osimo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Benvenuto nacque in Ancona e studiò giurisprudenza nell'università di Bologna insieme a Silvestro Guzzolini, anch'egli santo.

Dopo essere stato arcidiacono della diocesi di Ancona, nel 1264 fu fatto vescovo della vicina Osimo[1]. Si distinse alla guida della diocesi per lo spirito riformatore. Nel 1269 ordinò sacerdote Nicola da Tolentino.

Morì il 22 marzo 1282 e fu sepolto nella cattedrale di Osimo, in un magnifico sepolcro gotico voluto dal clero e dal popolo.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Sul suo sepolcro avvennero miracoli che alimentarono la devozione tra i fedeli osimani, i quali già nel 1284 chiesero inutilmente a papa Martino IV di riconoscere il suo culto, senza però che fosse avviato un processo di canonizzazione.

Oltre al culto spontaneo (documentato negli statuti di Osimo del 1308), sorsero anche leggende e tradizioni come quella, priva di documentazione, che lo vuole appartenente all'ordine francescano. Nel 1590 il suo sepolcro fu trasferito nella cripta della cattedrale. Nel 1755 fu effettuata la ricognizione delle sue reliquie e il vescovo di Osimo, Pompeo Compagnoni, lo dichiarava patrono della città di Osimo.

Ascritto al Martirologio Romano al 22 marzo: "A Osimo nelle Marche, san Benvenuto Scotivoli, vescovo, che, nominato in questa sede dal papa Urbano IV, promosse la pace tra i cittadini e, nello spirito dei Frati Minori, volle morire sulla nuda terra".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ St. Benvenutus Scotivoli Catholic Online

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Memorie istoriche de' santi Vitaliano e Benvenuto vescovi d'Osimo raccolte ed illustrate da Domenico Pannelli prete della chiesa osimana, Osimo 1763.
  • Domenico Pannelli, Benvenuto vescovo d'Osimo prete secolare, Osimo 1765.
  • P. Compagnoni - F. Vecchietti, Memorie istorico-critiche della chiesa e dei vescovi d'Osimo, II, Roma 1782, pp. 276-515.
  • Cesare Gariboldi, Memoria di san Benvenuto Scottivoli, patrizio anconitano e vescovo di Osimo, "Diario sacro anconitano per l'anno 1857", Ancona 1856.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]