Belle Île

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Belle Île
Belle-Île-en-Mer
Belle Ile SPOT 1271.jpg
Geografia fisica
Localizzazione Oceano Atlantico
Coordinate 47°19′55″N 3°10′02″W / 47.331944°N 3.167222°W47.331944; -3.167222Coordinate: 47°19′55″N 3°10′02″W / 47.331944°N 3.167222°W47.331944; -3.167222
Superficie 83,76 km²
Sviluppo costiero 80 km
Altitudine massima 63 m s.l.m.
Geografia politica
Stato Francia Francia
Centro principale Le Palais
Demografia
Abitanti 5.120 (2008)
Densità 56.5 ab./km²
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Belle Île
Belle Île

[senza fonte]

voci di isole della Francia presenti su Wikipedia

Belle-Île o Belle-Île-en-Mer (ar Gerveur in bretone moderno e Guedel in bretone antico) è un'isola francese al largo della costa della Bretagna. È la più grande delle isole della Bretagna e si trova a 14 km dalla penisola Quiberon.

Amministrativamente l'isola costituisce il Cantone di Belle-Île che si divide a sua volta in quattro comuni:

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il paesaggio dell'isola è vario: alle aspre scogliere della parte ovest (la Cote Sauvage) si alternano spiagge (la più estesa delle quali è quella denominata Les Grand Sabies) e porti navigabili (Le Palais e Sauzon). Il clima è di tipo oceanico, con inverni più miti e meno piovosi che nella terraferma.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

  • Quest'isola è stato il luogo delle riprese della miniserie televisiva francese Dolmen, nella quale l'isola è chiamata Ty Kern. I menhir utilizzati nella fiction, però, non sono presenti realmente sull'isola; sono state posizionate delle ricostruzioni in plastica per girare le scene e tolte successivamente.
  • Su quest'isola sono stati girati gli esterni del film L'uomo che uccideva a sangue freddo (Traitement de choc, 1973), diretto da Alain Jessua; protagonisti sono Annie Girardot e Alain Delon.

Letteratura[modifica | modifica wikitesto]

  • L'isola fa da ambientazione a diversi eventi che Alexandre Dumas ha narrato nell'ultimo romanzo del ciclo dei moschettieri, Il visconte di Bragelonne. Qui Porthos, dopo aver fortificato il castello, trova la morte in uno scontro a fuoco nelle grotte di Locmaria. Secondo quanto scritto nel libro, in antichità veniva chiamata Calonesa, fusione di due parole greche che significano "isola bella".
  • È citata anche nel libro Noi due come un romanzo, di Paola Calvetti, ove diventa il luogo in cui una volta all'anno l'architetto Federico, sposato e residente a New York, ed Emma, libraia milanese titolare del negozio Sogni&Bisogni, s'incontrano.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN245046711 · GND: (DE4208159-2
Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia