Baccio Valori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'umanista del XVI-XVII secolo, vedi Baccio Valori (letterato).
Baccio Valori, ritratto di Sebastiano del Piombo

Bartolomeo di Filippo Valori, detto Baccio (Firenze, ... – Firenze, 20 agosto 1537), è stato un politico e condottiero italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fedele sostenitore del partito mediceo, partecipò all'assedio di Firenze, venendo destinato, subito dopo la ripresa della città, alla carica di governatore, che mantenne con una certa ferocia, in qualità di Commissario di papa Clemente VII.

Con la salita al potere del duca Alessandro de' Medici fu un suo influente consigliere e fu nominato senatore, ma dopo l'assassinio di questi cambiò il suo schieramento politico e, conscio del peso della tirannia, si unì al partito repubblicano, sostenendo i fuorusciti fiorentini contro la successione di Cosimo de' Medici. A fianco di Filippo Strozzi combatté quindi nella battaglia di Montemurlo (1537, tenuta nei pressi della sua villa dove aveva radunato le forze antimedicee), venendo imprigionato e successivamente condannato a morte. Fu decapitato il 20 agosto di quell'anno.

Verso il 1530 aveva commissionato a Michelangelo la statua dell'Apollo-David, oggi nel Museo del Bargello, destinata originariamente a decorare il suo palazzo privato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN173354848 · ISNI (EN0000 0001 2351 1805 · ULAN (EN500327413 · BAV ADV12609496 · WorldCat Identities (ENviaf-173354848
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie