August Heinrich Hoffmann von Fallersleben

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
August Heinrich Hoffmann

August Heinrich Hoffmann, conosciuto come Hoffmann von Fallersleben (Wolfsburg, 2 aprile 1798Corvey, 19 gennaio 1874), è stato uno scrittore tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il suo percorso di studi incluse le frequentazioni dell'Università di Gottinga e di Bonn, dove si specializzò in germanistica.

Successivamente si dedicò allo studio dei classici della letteratura tedesca, a quello di filologia e della poesia popolare.

Nel 1823 si trasferì a Breslavia per intraprendere l'attività di insegnante di letteratura.

Più che ai Canti apolitici (Die un­politischen Lieder, 1841), di carattere satirico, deve la sua fama al testo dell'inno nazionale tedesco Das Lied der Deutschen da lui com­posto nel 1841 su musica scritta da Franz Joseph Haydn.

A causa della pubblicazione dei Canti apolitici perse il lavoro e iniziò a viaggiare in Europa, dalla Germania, alla Svizzera e all'Italia.[1]

Riprese poi il ruolo di docente e ricevette una pensione.

Le sue opere più pregevoli restano i Lieder incentrati sulle esperienze dell'infanzia, apprezzati sia per la spiccata autenticità sia per l'originalità.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Le Muse, vol. 5, Novara, De Agostini, 1965, p. 522.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN56604274 · LCCN: (ENn82037151 · ISNI: (EN0000 0001 2280 3646 · GND: (DE118552589 · BNF: (FRcb11886556s (data) · NLA: (EN35200696 · BAV: ADV11402625 · CERL: cnp01259717