August Heinrich Hoffmann von Fallersleben

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
August Heinrich Hoffmann

August Heinrich Hoffmann, conosciuto come Hoffmann von Fallersleben (Wolfsburg, 2 aprile 1798Corvey, 19 gennaio 1874), è stato uno scrittore tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il suo percorso di studi incluse le frequentazioni dell'Università di Gottinga e di Bonn, dove si specializzò in germanistica.

Successivamente si dedicò allo studio dei classici della letteratura tedesca, a quello di filologia e della poesia popolare.

Nel 1823 si trasferì a Breslavia per intraprendere l'attività di insegnante di letteratura.

Più che ai Canti apolitici (Die unpolitischen Lieder, 1841), di carattere satirico, deve la sua fama al testo dell'inno nazionale tedesco Das Lied der Deutschen da lui composto nel 1841 su musica scritta da Franz Joseph Haydn.

A causa della pubblicazione dei Canti apolitici perse il lavoro e iniziò a viaggiare in Europa, dalla Germania, alla Svizzera e all'Italia.[1]

Riprese poi il ruolo di docente e ricevette una pensione.

Le sue opere più pregevoli restano i Lieder incentrati sulle esperienze dell'infanzia, apprezzati sia per la spiccata autenticità sia per l'originalità.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Le Muse, vol. 5, Novara, De Agostini, 1965, p. 522.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN56604274 · LCCN: (ENn82037151 · ISNI: (EN0000 0001 2280 3646 · GND: (DE118552589 · BNF: (FRcb11886556s (data) · NLA: (EN35200696 · BAV: ADV11402625 · CERL: cnp01259717