Assaka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il mahajanapada di Assaka.

Assaka (anche Ashmaka), fu uno dei solasa (sedici) Mahajanapada dell'India antica (700-300 a.C.) menzionati nel testo buddista Anguttara Nikaya.

Assaka era situato sulle rive del fiume Godavari.[1] La sua capitale fu Potali (Potana o Podaná), localizzata nella regione dell'odierno tehsil di Nandura. Fu l'unico mahajanapada situato a sud della catena dei monti Vindhya. Il testo buddista Mahagovinda Suttanta fa menzione di un regnante di Assaka, Brahmadatta, che governò da Potana.[2]

In epoca successiva, su questo territorio si sviluppò l'Impero della Dinastia Rashtrakuta, nel moderno Stato indiano del Maharashtra.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'estensione territoriale dell'Assaka comprendeva le terre odierne del Telangana e del Maharashtra.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Parmanand Gupta, Geography from Ancient Indian Coins & Seals, Concept Publishing Company, 1989, ISBN 978-81-7022-248-4. URL consultato l'8 giugno 2021.
  2. ^ Raychaudhuri, Hemchandra (1972) Political History of Ancient India, University of Calcutta, Calcutta, p. 80
  3. ^ (EN) Anshuman Tiwari e Anindya Sengupta, Laxminama: Monks, Merchants, Money and Mantra, Bloomsbury Publishing, 10 agosto 2018, ISBN 978-93-87146-80-8. URL consultato l'8 giugno 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'India