Aspidiske

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aspidiske
Aspidiske
Carina IAU.svg
ClassificazioneSupergigante bianca
Classe spettraleA8 Ib
Distanza dal Sole690 ± 70 anni luce
CostellazioneCarena
Coordinate
(all'epoca J2000)
Ascensione retta9h 17m 5,40686s
Declinazione-59° 16′ 30,8353″
Lat. galattica-7,0111
Long. galattica278,4592
Dati fisici
Raggio medio43 R
Massa
7,9 M
Temperatura
superficiale
7 400 K (media)
Luminosità
4900 L
Indice di colore (B-V)U-B=0.16
B-V=0.18
Età stimata37,4 milioni di anni
Dati osservativi
Magnitudine app.2,21
Magnitudine ass.−4,46
Parallasse4,71 ± 0,46 mas
Moto proprioAR: -18,86 mas/anno
Dec: 11,98 mas/anno
Velocità radiale13 km/s
Nomenclature alternative
NSV 4444, GC 12831, IRAS 09157-5903, GCRV 6067, JP11 1797, TD1 13795, CD -58 2529, 2MASS J09170540-5916308, TYC 8595-3312-1, CEL 3256, GSC 08595-03312, N30 2212, UBV 8888, CPC 20 2542, HD 80404, PLX 2222.1, UBV M 15288, CPD -58 1465, HIC 45556, PPM 337789, uvby98 100080404, CSV 6705, HIP 45556, ROT 1461, FK5 351, HR 3699, SAO 236808

Coordinate: Carta celeste 09h 17m 05.40686s, -59° 16′ 30.8353″

Aspidiske (Iota Carinae / ι Car / ι Carinae) è una stella di colore bianco, visibile nella costellazione della Carena; possiede anche altri nomi propri, come Scutulum e Turais (Tureis).

Il suo nome proprio, Aspidiske, non va confuso con Asmidiske, nome proprio della stella ξ Puppis.

Osservazione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una stella situata nell'emisfero celeste australe. La sua posizione è fortemente australe e ciò comporta che la stella sia osservabile prevalentemente dall'emisfero sud, dove si presenta circumpolare anche da gran parte delle regioni temperate; dall'emisfero nord la sua visibilità è invece limitata alle regioni temperate inferiori e alla fascia tropicale. La sua magnitudine pari a 2,2 le consente di essere scorta con facilità anche dalle aree urbane di moderate dimensioni.

Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale ricade nei mesi compresi fra febbraio e giugno; nell'emisfero sud è visibile anche per buona parte dell'inverno, grazie alla declinazione australe della stella, mentre nell'emisfero nord può essere osservata limitatamente durante i mesi primaverili boreali.

Aspidiske fa parte assieme alle stelle Avior, δ Velorum e κ Velorum di un asterismo noto come Falsa Croce, in quanto a volte confuso con la vera costellazione della Croce del Sud.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

La stella è una supergigante bianca, di classe Ib, cioè della sottocategoria meno luminosa delle supergiganti. Ha una massa 8 volte quella del Sole, mentre il raggio è oltre 40 volte superiore.

Possiede una magnitudine assoluta di -4,38 e la sua velocità radiale positiva indica che la stella si sta allontanando dal sistema solare. A causa della precessione degli equinozi, questa stella sarà la Stella Polare australe attorno all'8000 d.C.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni