Aspergillosi intracavitaria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Aspergillosi intracavitaria
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM117.3
ICD-10B44

L' Aspergillosi intracavitaria è una delle forme con la quale può manifestarsi l'infezione polmonare da fungo del genere Aspergillus. In tale forma il fungo, in presenza di fattori che ne favoriscano la crescita, colonizza cavità preesistenti, come le bronchiectasie o le caverne tubercolari. Si vengono così a creare delle formazioni rotondeggianti di qualche centimetro di diametro, chiamate aspergillomi, che rappresentano una delle forme più frequenti di micetoma. Tale malformazione la si ritrova soprattutto nei lobi superiori.

Fattori di rischio[modifica | modifica wikitesto]

Sono fattori di rischio per la persona: impianti di ventilazione contaminati, asma, AIDS, precedenti terapie con uso eccessivo di corticosteroidi e farmaci immunosoppressivi.

Sintomatologia[modifica | modifica wikitesto]

Spesso risulta asintomatico. Altre volte si presenta emoftoe.

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

L’Aspergillus appartiene alla classe dei Deuteromycetes. Esistono più di 300 specie di tali funghi: uno di essi, l’Aspergillus fumigatus è il responsabile dell'aspergillosi. Può infettare sia i polmoni che i vasi sanguigni.

Esami[modifica | modifica wikitesto]

La radiografia del torace mostra formazioni cavitarie di aspetto irregolare, reperto confermato dalle immagini TC. La conferma avviene tramite esame microscopico dell'espettorato e delle biopsie.

Terapie[modifica | modifica wikitesto]

L'uso di farmaci quali gli antimicotici risulta sovente inutile. In casi estremi si utilizza l'escissione chirurgica o la lobectomia se l'emottisi procura ingenti danni all'organismo.

Prognosi[modifica | modifica wikitesto]

La prognosi risulta infausta, soprattutto se alla malattia si associano altre manifestazioni come il diabete.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Severo LC, Geyer GR, Porto Nda S, Wagner MB, Londero AT., Pulmonary Aspergillus niger intracavitary colonization. Report of 23 cases and a review of the literature.., in Rev Iberoam Micol. ., vol. 14, settembre 1997, pp. 104-110..

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph C. Sengen, Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill, 2006, ISBN 978-88-386-3917-3.
  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.
  • Harrison, Principi di Medicina Interna (il manuale - 16ª edizione), New York - Milano, McGraw-Hill, 2006, ISBN 88-386-2459-3.
  • Giovanni Bonsignore, Bellia Vincenzo, Malattie dell’apparato respiratorio terza edizione, Milano, McGraw-Hill, 2006, ISBN 978-88-386-2390-5.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina