Regione di Ashanti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Ashanti (regione))
Jump to navigation Jump to search
Regione di Ashanti
regione
Ashanti Region
Regione di Ashanti – Bandiera
Localizzazione
StatoGhana Ghana
Amministrazione
CapoluogoKumasi
Territorio
Coordinate
del capoluogo
6°40′N 1°37′W / 6.666667°N 1.616667°W6.666667; -1.616667 (Regione di Ashanti)
Superficie24 389 km²
Abitanti4 780 380[1] (2010)
Densità196,01 ab./km²
Distretti43
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+0
ISO 3166-2GH-AH
Cartografia
Regione di Ashanti – Localizzazione

La regione di Ashanti o Asante (ufficialmente Ashanti Region, in inglese) è una regione del Ghana. Ha capoluogo Kumasi. Ha una superficie di 24 389 km² e una popolazione di 4 780 380 abitanti (dati del 2010).[1]

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

La regione dell'Ashanti è situata nella parte centrale del sud del Ghana. Oltre la metà della regione si trova nell'area della foresta pluviale tropicale, la parte settentrionale è invece nell'area della savana. La morfologia del territorio è molto varia con numerosi laghi, cascate, aree collinari, vi si trovano diverse aree protette, riserve forestali, parchi nazionali e santuari per la fauna e la flora.

Tra i laghi della regione c'è il lago Bosumtwi formatosi nel cratere di un meteorite e più grande lago naturale del Ghana. I fiumi principali sono l'Offin, il Pra, l'Afram e l'Owabi.

Le precipitazioni si concentrano in due stagioni, la principale è da aprile ad agosto, l'altra, con precipitazioni più ridotte, va da settembre a novembre. La temperatura media durante il giorno è di 27 °C. Le condizioni climatiche sono particolarmente favorevoli all'agricoltura molto meno all'allevamento a causa della diffusione della tripanosomiasi animale.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La regione prende il nome dal principale gruppo etnico dell'area, gli Ashanti la popolazione più numerosa degli Akan. All'inizio del Settecento, gli Ashanti diedero vita a un regno, il primo re fu Nana Osei Tutu (1697-1718). Nel XVIII e XIX secolo il regno si espanse tramite guerre ed invasioni estendendosi a sud fino alla costa, a nord fino ai territori dei Gonja e dei Dagomba e ad est e ovest fino ad oltre i confini attuali del Ghana.[2]

Fra il 1807 e il 1826 ci furono i primi scontri fra gli Ashanti e gli inglesi, culminati nel conflitto del 1873, in cui gli inglesi diedero alle fiamme la capitale. Nel 1896 il re Prempeh I fu fatto prigioniero e mandato in esilio alle Seychelles. Cinque anni dopo, l'Ashanti venne formalmente annesso alla colonia inglese della Costa d'Oro.

Nel 1926, in segno di gratitudine per la fedeltà dimostrata dagli Ashanti durante la prima guerra mondiale, gli inglesi concessero a Prempeh di tornare alla guida del paese. Nel 1957 la Costa d'Oro ottenne l'indipendenza con il nome di Ghana.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia dell'Ashanti è fortemente incentrata sulla produzione di cacao.[2] Vi si estrae inoltre bauxite e si ricava legname dalle imponenti foreste.

Distretti[modifica | modifica wikitesto]

L'Ashanti è suddiviso in 43 distretti:[3]

Distretto Capoluogo Tipo
Distretto di Adansi Asokwa Adansi Asokwa Distretto ordinario
Distretto di Adansi Nord Fomena Distretto ordinario
Distretto di Adansi Sud New Edubiase Distretto ordinario
Distretto di Afigya Kwabre Sud Kodie Distretto ordinario
Distretto di Afigya Kwabre Nord Boamang Distretto ordinario
Distretto municipale di Ahafo Ano Nord Tepa Distretto municipale
Distretto di Ahafo Ano Sud Est Dwinyame/Adugyama Distretto ordinario
Distretto di Ahafo Ano Sud Ovest Mankranso Distretto ordinario
Distretto di Akrofuom Akrofuom Distretto ordinario
Distretto di Amansie Centrale Jacobu Distretto ordinario
Distretto di Amansie Sud Edubia Distretto ordinario
Distretto di Amansie Ovest Manso Nkwanta Distretto ordinario
Distretto municipale di Asante Akim Centrale Konongo Distretto municipale
Distretto di Asante Akim Nord Agogo Distretto ordinario
Distretto municipale di Asante Akim Sud Juaso Distretto municipale
Distretto municipale di Asokore Mampong Asokore Mampong Distretto municipale
Distretto municipale di Asokwa Asokwa Distretto municipale
Distretto di Atwima Kwanwoma Twedie Distretto ordinario
Distretto di Atwima Mponua Nyinahin Distretto ordinario
Distretto municipale di Atwima Nwabiagya Nkawie Distretto municipale
Distretto di Atwima Nwabiagya Nord Barekese Distretto ordinario
Distretto municipale di Bekwai Bekwai Distretto municipale
Distretto di Bosome Freho Asiwa Distretto ordinario
Distretto di Bosomtwe Kuntanase Distretto ordinario
Distretto metropolitano di Ejusu Ejisu Distretto municipale
Distretto municipale di Ejura Sekyedumase Ejura Distretto municipale
Distretto municipale di Juaben Juaben Distretto municipale
Distretto metropolitano di Kumasi Kumasi Distretto metropolitano
Distretto municipale di Kwabre Est Mamponteng Distretto municipale
Distretto municipale di Kwadaso Kwadaso Distretto municipale
Distretto municipale di Mampong Mampong Distretto municipale
Distretto di Obuasi Est Tutuka Distretto municipale
Distretto municipale di Obuasi Obuasi Distretto municipale
Distretto municipale di Offinso Offinso Distretto municipale
Distretto di Offinso Nord Akomadan Distretto ordinario
Distretto municipale di Oforikrom Oforikrom Distretto municipale
Distretto municipale di Old Tafo Old Tafo Distretto municipale
Distretto di Sekyere Afram Plains Drobonso Distretto ordinario
Distretto di Sekyere Centrale Nsuta Distretto ordinario
Distretto di Sekyere Est Effiduase Distretto ordinario
Distretto di Sekyere Kumawu Kumawu Distretto ordinario
Distretto di Sekyere Sud Agona Distretto ordinario
Distretto municipale di Suame Suame Distretto municipale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Ashanti Region, su ghanadistricts.gov.gh. URL consultato l'8 gennaio 2022.
  2. ^ a b c (EN) 2010 Population & Housing Census - Ashanti Region (PDF), su www2.statsghana.gov.gh. URL consultato il 9 gennaio 2022.
  3. ^ (EN) Ghana Districts, su ghanadistricts.gov.gh. URL consultato il 9 gennaio 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4348127-9