Armida (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Armida è un nome proprio di persona italiano femminile[1][2][3][4].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Nome di stampo letterario, riprende quello della maga Armida, un personaggio della Gerusalemme liberata di Torquato Tasso[1][2][4][5][6][7].

L'etimologia è incerta[7]; apparentemente, Tasso lo inventò di sana pianta[2][4][5], ma ciononostante sono state avanzate diverse ipotesi riguardo alle sue origini: alcune fonti ad esempio lo considerano una contrazione di Ermenfrida[6] o di Armelinda[3], mentre altre gli danno origini greche[1].

Diffuso prevalentemente al femminile, si registra però anche una forma maschile, "Armido"[1]. Oltre che in italiano, è attestato anche in spagnolo[2][6] e catalano[6].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

Il nome è adespota, non essendo portato da alcuna santa, quindi l'onomastico si può festeggiare il 1º novembre, in occasione di Ognissanti[8].

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Galgani, p. 159.
  2. ^ a b c d (EN) Armida, su Behind the Name. URL consultato il 28 gennaio 2015.
  3. ^ a b Accademia della Crusca, p. 598.
  4. ^ a b c d e La Stella T., p. 41.
  5. ^ a b Sheard, p. 72.
  6. ^ a b c d Albaigès i Olivart, p. 45.
  7. ^ a b Burgio, p. 74.
  8. ^ Armida, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 28 gennaio 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi